12
Dom, Lug

Avetrana, fototrappole in azione contro l’abbandono dei rifiuti

Avetrana, fototrappole in azione contro l’abbandono dei rifiuti

Comuni Jonici

 

L’assessore Saracino: “Tolleranza zero e multe contro gli incivili”

Con l’avvio della stagione estiva e con il conseguente aumento del numero dei residenti e turisti l’Amministrazione Comunale di Avetrana mostra il pugno duro contro i pendolari dei rifiuti a caccia di aree verdi da far diventare discariche a cielo aperto. Infatti, al fine di contrastare questo fenomeno sono state installate numerose fototrappole in diversi luoghi strategici del paese tra cui anche la zona “Urmo Belsito”. L’installazione di questa strumentazione ha già portato i primi risultati e, di conseguenza, le prime sanzioni per i cittadini indisciplinati che sono stati fotografati durante il selvaggio gesto.

A commentare l’iniziativa è l’assessore all’Ambiente e Ecologia, Francesco Saracino, che ha anche pubblicato sul suo profilo Facebook alcune foto che ritraggono gli incivili che gettano i rifiuti per strada: “Dopo varie soluzioni messe in campo per contrastare il fenomeno, siamo dovuti intervenire con controlli serrati e sanzioni contro chi non rispetta le regole. Tolleranza zero nei confronti di chi commette questi atti che rappresentano un malcostume che condiziona la qualità e la quantità della raccolta differenziata, creando forti ripercussioni sul decoro urbano e sull’ambiente che ci circonda. E’ doveroso ringraziare i volontari del Nucleo Guardie Ambientali di Avetrana, sezione provinciale, per la collaborazione e l’impegno profuso in questo ambito. L’Amministrazione Comunale – conclude Saracino - proseguirà in questa attività di sorveglianza e, già nei prossimi giorni, avvierà nuove ispezioni sull’intero territorio comunale”.

L’intensa attività di controllo ha portato il Comando di Polizia Locale ad eseguire tutti gli accertamenti necessari, analizzando le numerose immagini scattate dalle fototrappole da cui è stato possibile risalire agli autori delle incurie che sono stati puntualmente sanzionati con multe salate.