Breaking news
Venerdì, 17 Novembre 2017
Ispettorato Territoriale del Lavoro di Taranto. I sindacati incontrano i lavoratori in assemblea

Ospedale di Castellaneta verso il primo livello

Comuni Jonici
Typography

Prossimi al traguardo, la Asl e la Regione mantengono gli impegni presi

Non si spengono i riflettori sulle vicende riguardanti il Presidio Ospedaliero di Castellaneta, importante punto di riferimento sanitario dell’intero versante jonico.
I Sindaci di Castellaneta, Giovanni Gugliotti, Laterza, Gianfranco Lopane, Palagianello,Michele Labalestra, Palagiano, Domiziano Lasigna, e due delegati dei Comuni di Massafra e Mottola, in un incontro svoltosi il 9 novembre con il Commissario Straordinario dell’ARES Puglia, Giancarlo Ruscitti, hanno ottenuto maggiori garanzie sul futuro e sulla transizione del Nosocomio di Castellaneta a struttura di Primo Livello.
A fronte delle responsabilità, soprattutto economiche, per favorire tale transizione, non solo sulla carta, i già citati primi cittadini hanno saggiamente deciso di fare fronte comune chiedendo alla ASL e alla Regione di intervenire con investimenti che garantiscano il conseguimento dello status di Primo Livello.
L’incontro, in cui erano presenti anche i direttori generale e sanitario, Stefano Rossi e Matilde Carlucci, e l’Assessore regionale Michele Mazzarano, ha permesso di conoscere l’iter procedurale in grado di fornire all’Ospedale personale e attrezzature previsti dal piano di riordino.
Il 2017, dunque, si chiude con importanti passi avanti che si concretizzano con la nomina di un nuovo Primario per il reparto di Anestesia, Camilla Dimito, e con la successiva attivazione dell’UTIC in seguito all’individuazione di un Primario di Cardiologia, mediante concorso che si terrà il prossimo 13 dicembre. Alla dottoressa Dimito, che entrerà in servizio a partire dal 1 dicembre, è stato affidato anche l’incarico di aprire il reparto di Rianimazione in tempi brevissimi. A questo seguirà, inoltre, la definizione della procedura da seguire per reclutare anche medici e Primario di Pediatria.
«Regione e Asl, in questo modo, ci hanno dimostrato che il successo del nostro ospedale è una priorità diffusa, che non riguarda solo le popolazioni direttamente coinvolte” – è stato il commento congiunto dei sindaci e dei rappresentanti dei comuni del versante presenti all’incontro. La Struttura, infatti, si appresta a diventare un importante punto di riferimento nella geografia sanitaria dell’area jonica e non solo; a tal proposito, non è esclusa la nascita di una partenership tra le Regioni Puglia e Basilicata per la condivisione di equipe mediche specializzate fra gli Ospedali di Matera, Altamura e Castellaneta.
“Le istituzioni sono pronte a sostenere questi processi - hanno concluso i sindaci - e, tuttavia, non arretreranno di un passo rispetto all’urgenza e all’esigenza di consegnare al nostro territorio un ospedale funzionale ed eccellente”.