Breaking news
Martedì, 23 Gennaio 2018
Pregiudicata tarantina finisce in carcere. Ha violato per venticinque volte le prescrizioni imposte dalla misura alternativa

Il magico Natale di Mottola

Comuni Jonici
Typography

Il primo appuntamento della XVIII edizione del presepe vivente nel Santuario della Madonna delle Sette Lampade è per domani, domenica 17 dicembre. Coinvolti nella rappresentazione della natività giovani provenienti da Guinea, Mali e Nigeria

Cento figuranti in abiti d’epoca, scene di vita quotidiana, musica dal vivo, animali, antichi mestieri, fino al luogo più suggestivo: la grotta della Natività. A Mottola è tutto pronto per la XVIII edizione del Presepe Vivente, in programma domenica 17 dicembre (dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 22) e il 5 gennaio (dalle 18 alle 22) nel Santuario della Madonna delle Sette Lampade. Un doppio appuntamento che, ogni anno, attira fedeli e visitatori da tutta la Puglia e dalla vicina Basilicata, ora inserito anche stabilmente nel bilancio comunale, così come annunciato nel corso di una conferenza stampa, alla presenza di Piero Palagiano, direttore artistico del Gruppo Folk "Motl la Fnodd" che organizza l’evento, del Comune di Mottola con il sindaco Giampiero Barulli, l’assessore alla cultura Valerio Rota e ai servizi sociali Mimma Caforio e della Cooperativa sociale “Sorridi” con il responsabile Nunzio Pellegrino.
Per l’edizione di quest’anno sono stati coinvolti nella rappresentazione anche ragazzi provenienti da Guinea, Mali e Nigeria in un’ottica di inclusione e integrazione. “Il Presepe è per noi un grande lavoro- ha spiegato Piero Palagiano- che inizia molte settimane prima, ma anche una grande festa di aggregazione. Portiamo la gioia della Natività in un luogo unico, che merita di essere valorizzato. Siete tutti invitati: vi aspettiamo, come sempre, numerosi. Da qui anche un doveroso ringraziamento per il supporto al Comune di Mottola e alla Provincia di Taranto che ci ha fornito la sala per la conferenza stampa, auspicando in futuro il coinvolgimento anche di Regione Puglia e GAL Luoghi del Mito. Infine, un plauso per il lavoro svolto a tutto il Gruppo e, in particolar modo, a Vittorio Lattarulo, Giuseppe Greco, Angelo Mirizzi e Mario Simonetti”.
“Impossibile resistere al fascino di un luogo nel cuore dell’habitat rupestre- ha sottolineato il sindaco- location d’eccezione per le tante postazioni allestite in questo percorso che coniuga fede e natura. Da parte nostra, un grande ringraziamento agli organizzatori per i loro sforzi e questo impegno costante, in grado di dare lustro al nostro territorio”.
Sarà possibile ammirare il lavoro di fabbro, falegname e calzolaio, degustare qualche dolcetto natalizio o scorgere le massaie durante il loro lavoro a maglia. Quello del Presepe Vivente di Mottola, infatti, è un appuntamento particolarmente atteso e sentito da tutta la comunità, in grado di registrare ricadute positive anche in termini turistici per attività commerciali e della ristorazione.
L’inaugurazione è prevista domenica mattina alle ore 10 con il coinvolgimento degli alunni della scuola dell’infanzia Dante Alighieri. Saranno presenti le autorità e il vescovo di Castellaneta monsignor Claudio Maniago. Si prosegue anche la sera, dalle 18 alle 22. In caso di maltempo, la sacra rappresentazione verrà posticipata al 23 dicembre. L’altro appuntamento con il Presepe Vivente è per il 5 gennaio con la Calata dei magi che, a cavallo, raggiungeranno il Santuario. Visto il massiccio numero di visitatori che si registra ogni anno, la Calata sarà riproposta più volte nel corso della serata. Informazioni: 338.6320367, pagina Facebook “XVIII edizione Presepe Vivente di Mottola”, www.motllafnodd.it.