Breaking news
Martedì, 22 Maggio 2018
Laterza. Allontanato dalla casa familiare viene arrestato perché non rispetta le prescrizioni del giudice

CASTELLANETA, ADDIO CASSONETTI

Comuni Jonici
Typography

Da lunedì 12 febbraio 2018 il nuovo sistema di raccolta differenziata viene esteso a tutto il centro urbano, coinvolgendo i popolosi quartieri a sud del centro abitato: via San Francesco, Parco Valentino, Parco Diana e traverse

A distanza di un anno, si conclude la fase di sturt up iniziata a partire dalle abitazioni e attività del Centro Storico, proseguita con il graduale coinvolgimento delle diverse zone di Castellaneta e della Marina e si avvia a regime il nuovo sistema, che prevede il "porta a porta" spinto, con il frazionamento dei rifiuti nelle abitazioni e deposito all'esterno nelle pattumelle famigliari o condominiali. I dati dell’Osservatorio Rifiuti della Regione Puglia, relativi al 2017, sono stati positivi e hanno confermato anche per quest’anno una buona partenza della raccolta differenziata.
Un ulteriore novità del servizio è rappresentata dalla convenzione fra Soloil, azienda che gestisce i punti di raccolta degli oli vegetali esausti presenti in città, ed il Comune di Castellaneta, che prevede la
possibilità per le attività commerciali locali - bar, ristoranti, pizzerie, alberghi - di conferire gratuitamente gli oli esausti, sostenendo in questo modo lo smaltimento ed il recupero di un rifiuto altamente inquinante.
"La rimozione degli ultimi cassonetti stradali è un cambiamento epocale per Castellaneta - commenta il sindaco del Comune di Castellaneta, Giovanni Gugliotti. Come per tutti i cambiamenti, anche se positivi, all'inizio è difficile modificare le proprie abitudini”.
I cittadini, infatti, non potranno più riempire le macchine di immondizia e andare alla ricerca dell’ultimo cassonetto rimasto in circolazione, strabordante di spazzatura e rifiuti di ogni tipo, come purtroppo è avvenuto negli ultimi tempi. “La sfida, comunque, è lanciata – aggiunge il Sindaco - dobbiamo impegnarci tutti per migliorare l'ambiente in cui viviamo, per una Castellaneta più bella e pulita. E per chi si ostina a non differenziare e abbandonare i rifiuti per strada, sfregiando il territorio in cui vive, sono previsti controlli, anche con video trappole, e pesanti sanzioni amministrative". Alle parole del Sindaco fanno eco anche quelle dell’Assessore all’ambiente Giuseppe Angelillo, il quale si dice soddisfatto dei risultati raggiunti che consentono di passare alla fase successiva e di valutare con i cittadini eventuali miglioramenti del servizio al fine di renderlo più efficiente.