AFFINCHЀ NESSUNO DIMENTICHI

Comuni Jonici
Typography

Castellaneta ricorda le vittime del crollo del palazzo in Viale Verdi con una serie di iniziative

Sono passati 33 anni dal crollo del palazzo a Castellaneta, una vicenda che ancora oggi è viva e presente nella memoria collettiva. Nessuno ha dimenticato le 34 vittime che quel 7 febbraio 1985 persero la vita sotto le macerie dell’edificio su cui oggi sorgono una piazza e un auditorium, non a caso, luogo di discussione su questioni di interesse locale. Da qualche anno, alla presenza della comunità cittadina, dei rappresentanti delle istituzioni, delle forze dell’ordine e delle associazioni, Castellaneta celebra la giornata in onore delle vittime del crollo con una serie di appuntamenti che prevedono la celebrazione della messa nella chiesa “Cuore Immacolato di Maria”, la deposizione di una corona d’alloro al monumento a loro dedicato, e la consegna ai neodiciottenni di una copia della Costituzione italiana, una scelta che simboleggia la fiducia nel futuro e nelle nuove generazioni. Quest’anno, inoltre, grazie a “Indica la strada”, un’iniziativa cittadina lanciata sul sito del Comune lo scorso anno, è stato deciso di cambiare il nome della piazza Kennedy che, dunque, da questo momento in poi, sarà intitolata “Vittime del Crollo del 7 febbraio 1985”.
Non si può sicuramente cambiare quello che è stato, ma un ricordo sempre vivo può far sì che tragedie simili non si verifichino più.