Prevenzione incendi. L’Arif vigila dal castello

Comuni Jonici
Typography

A un anno dal rogo che colpì la pineta di Palagianello, viene garantita una nuova postazione operativa all’ Agenzia Regionale per le attivita' Irrigue e Forestali: sul castello "Stella Caracciolo"

Il nucleo operativo Arif, delegato a sorvegliare le aree boschive e ad intervenire in caso di incendi, da qualche giorno gode di una nuova postazione, ubicata sulla copertura del castello "Stella Caracciolo" di Palagianello.
L'antico maniero, situato non a caso in una posizione strategica, rappresenta un'ottima opportunità per vigilare sulle aree boscate del "Parco delle Gravine", non solamente del territorio di Palagianello ma anche di Mottola, Massafra e Palagiano.
Grande soddisfazione per l'assessore all'Ambiente di Palagianello Francesco Petrera che, insieme al responsabile locale dell'Arif Giovanni Stasolla, ha condiviso la scelta di questa nuova postazione operativa.
«Il nostro compito è tutelare le bellezze del nostro territorio - ha sottolineato Petrera - e intendiamo farlo con un controllo più efficace. Per questo è nata l'idea di una nuova centrale operativa, capace di segnalare prontamente eventuali pericoli di incendio e limitare danni a cose e persone. Uno sguardo che può arrivare fino alle pinete situate nelle aree marine della costa ionica». «A breve - ha poi aggiunto il sindaco Maria Rosaria Borracci - sarà illustrato un piano di interventi sulla pineta di Palagianello, colpita lo scorso anno da un vasto incendio. Azioni concrete - ha proseguito il primo cittadino di Palagianello - che riguarderanno la messa in sicurezza e la bonifica degli alberi andati a fuoco, con l'obiettivo di rendere nuovamente fruibile il nostro polmone verde».