23
Mar, Ott

Piano di Zona 2018-20: conclusi i lavori

Piano di Zona 2018-20: conclusi i lavori

Comuni Jonici

Assessore Lippolis: “Servizi sempre più a sostegno delle fragilità”

Lunedì 3 settembre, al termine dei lavori della conferenza di servizio tenutasi presso il Palazzo di Città di Ginosa, alla presenza delle organizzazioni sindacali, degli operatori del terzo settore e del neo Direttore del Distretto Socio Sanitario TA01 Dott.ssa Pupino, è stato sottoscritto dalle parti il nuovo Piano di Zona 2018-20.

Viva la soddisfazione espressa dall’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Ginosa, Romana Lippolis: “Abbiamo concluso i lavori per l’avvio del nuovo Piano di Zona (IV°); dopo mesi di confronti continui, al termine di un percorso di condivisione molto apprezzato dagli addetti, abbiamo perfezionato l’iter che ci porterà a mettere in atto concrete azioni di aiuto e sostegno delle fragilità dei nostri utenti.”
Continua l’Assessore: “Come Ambito, abbiamo imparato dalle difficoltà del passato e calibrato gli interventi per il futuro e, oltre a consolidare i servizi già in essere, daremo vita a nuovi servizi programmati in risposta alle emergenti esigenze dei cittadini volti a favorire benessere, salute e sostegno.” Dichiara Lippolis: “Introdurremo il PIS (Pronto Intervento Sociale) per garantire un primo soccorso e supporto alle persone in grave disagio economico specie per casi di emergenza abitativa; verrà attivato un centro di ascolto per famiglie con una prima dotazione di 15.000 euro per il 2018.”
“Nel nuovo Piano - anticipa la Delegata ai Servizi Sociali - verranno promosse nuove campagne di sensibilizzazione per la prevenzione ed il contrasto delle dipendenze patologiche sul territorio e nelle scuole come quelle già intraprese dal Comune di Ginosa con ottima rispondenza.”
Precisa Lippolis: “Non saranno perseguiti solo gli obiettivi previsti dal Piano Regionale: come Ambito abbiamo ritenuto doveroso stanziare 60.000 euro per far fronte alle domande di contributo economico presentate dai cittadini a seguito di interventi di abbattimento di barriere architettoniche inevase dal 2015.”
Conclude l’Assessore: “La grande novità per i prossimi tre anni sarà il monitoraggio ed il controllo operato dalla Cabina di Regia di Ambito che, con cadenza trimestrale, verificherà l’andamento dei servizi previsti; visti anche i tempi celeri di approvazione del Piano dalla Regione Puglia siamo molto soddisfatti del risultato del lavoro di questi mesi.”