19
Mar, Mar

Ginosa. Differenziata oltre il 60%

Ginosa. Differenziata oltre il 60%

Comuni Jonici

Comuni Ricicloni: menzione particolare per Ginosa, premiata a Bari. L'Assessore all'Ambiente, Filomena Paradiso: “Orgoglio e soddisfazione per il risultato. Nel 2019 faremo ancora di più”

“Menzione Speciale Teniamoli d’Occhio’’ ottenuta dal Comune di Ginosa nell’ambito dei “Comuni Ricicloni Puglia’’, iniziativa promossa da Legambiente Puglia con il patrocinio della Regione Puglia – Assessorato alla Qualità dell’Ambiente e di ANCI Puglia, finalizzata a valorizzare le migliori esperienze dei Comuni pugliesi in tema di gestione dei rifiuti. Ginosa è stata premiata con questo importante riconoscimento grazie alla percentuale di differenziata raggiunta nei primi nove mesi del 2018, secondo il regolamento pari o superiore al 55%. Con il 60,6% di percentuale di media annua, infatti, si piazza tra i 22 comuni pugliesi che si sono aggiudicati la menzione speciale. A ritirare il premio a Bari presso l’Hotel Palace il 14 dicembre, l’Assessore all’Ambiente Filomena Paradiso e il Consigliere all’Attuazione “Strategia Rifiuti Zero’’, Amedeo Clemente.
«Un importante riconoscimento per Ginosa – ha dichiarato l’Assessore Paradiso – a testimonianza dei risultati conseguiti dall’Amministrazione, grazie anche e soprattutto alla collaborazione e sensibilizzazione da parte dei cittadini.
Basti pensare, che il servizio di R.D. nei mesi di giugno, luglio e agosto 2018, ha fatto segnare rispettivamente il 60,18%, 62,15% e 62,20%. Percentuali positive se confrontate con l’anno di insediamento dell’Amministrazione Parisi (giugno 2016) quando, sempre negli stessi periodi, si toccò solamente il 50,49%, 47,42% e 46,71%».
«Tali risultati – ha aggiunto il Consigliere Clemente - hanno portato in questi anni a una diminuzione delle tariffe TARI, a beneficio del cittadino. Siamo orgogliosi di questa attestazione ottenuta dal Comune di Ginosa, ma abbiamo obiettivi ancora più ambiziosi. Infatti, con l’attuazione della “Strategia Rifiuti Zero’’, il nostro impegno sarà quello di arrivare a superare il 65%».