23
Mar, Lug

Discarica Grottaglie, D'Alò: "Stop a peso ambientale sulla provincia jonica"

Discarica Grottaglie, D'Alò: "Basta peso ambientale che grava sulla provincia di Taranto"

Comuni Jonici

Il sindaco della Città delle ceramiche interviene sulla questione: “La Provincia e il suo presidente Gugliotti dimostrino discontinuità con le azioni assunte in passato”. Intanto domani assemblee pubbliche organizzate a San Marzano e a Grottaglie

“Non ci saranno giustificazioni per nessuno: l'argomento discarica di Grottaglie ora è una questione da affrontare politicamente”. Inizia così l’invettiva a firma del sindaco di Grottaglie, Ciro D’Alò che addita il mancato intervento da parte di istituzioni ed enti nella questione della discarica locale. “Sono tante le lettere inviate al Presidente della Provincia di Taranto,  Giovanni Gugliotti – prosegue D’Alò - ma mai nessuno ci ha dato un minimo cenno di risposta. Si continuano a fare solo proclami a mezzo stampa ma nessun atto politico-amministrativo al momento è stato adottato. Anche la stessa trasmissione degli atti alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, da parte dell'indagato arch. Natile prima, e del nuovo dirigente provinciale del settore ambiente, Marinotti è non conforme a quanto disposto dalla sentenza del TAR di Lecce”.

In ultimo qualche giorno fa dallo stesso Comune è stato inviato allo stesso Presidente e a tutti i consiglieri provinciali “richiesta di approvazione in consiglio provinciale di ordine del giorno che impegni il Presidente della Provincia a presenziare personalmente”, il prossimo 17 luglio “alla riunione di coordinamento presso la presidenza del Consiglio dei Ministri alla riunione di coordinamento” e “rappresentare la volontà contraria da parte dell'Ente alla concessione di qualsivoglia autorizzazione finalizzata all'ampliamento/riprofilatura orografica della discarica di Grottaglie, e comunque al progetto presentato da "Linea Ambiente", ponendo fine al peso ambientale che grava sui territori della provincia di Taranto. Questo è l'unico atto che la Provincia di Taranto può adottare a dimostrazione della discontinuità rispetto al passato”.

Nel frattempo dall’amministrazione è stata organizzata nella giornata di domani un’assemblea pubblica alle 20.15 in Piazza Milite ignoto a San Marzano, e contestualmente alle 19.30 in Piazza Principe di Piemonte a Grottaglie “per aggiornare i cittadini sulla questione”.