15
Mar, Ott

Parisi: "Massima intransigenza sulla sicurezza dei bagnanti''

Parisi: "Massima intransigenza sulla sicurezza dei bagnanti''

Comuni Jonici

Il servizio di salvamento a mare nelle spiagge libere di Ginosa viene affidato a "Radio CB help 27''. Il servizio sarà svolto fino all'8 settembre 2019 e sarà assicurato tutti i giorni dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore 18,00. Il sindaco spiega i motivi dell'interruzione

Sono tre le postazioni totali, ciascuna dotata di una torretta di avvistamento con assistente bagnante e pattino di salvataggio, cassetta pronto soccorso allestita, cassetta primo soccorso, defibrillatore, pattino salvataggio, tavola spinale, ragno barella, ferma capo, pinne, maschere, cannocchiale, radio vhf, gavitelli, remi, abbigliamento assistenti bagnanti e cartellonistica secondo le prescrizioni impartite dalle ordinanze di sicurezza balneare emesse dalla Capitaneria di Porto di Taranto. Il nuovo aggiudicatario, "Radio CB help 27'', si avvarrà di queste dotazioni. Il servizio sarà svolto fino all'8 settembre 2019 e sarà assicurato tutti i giorni dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore 18,00.

“Il servizio di salvamento a mare continua a essere garantito presso le spiagge libere di Marina di Ginosa. La temporanea interruzione di alcuni giorni è scaturita in seguito alla recessione ingiustificata del servizio da parte dell'associazione affidataria, "Misericordia'', e ad alcune criticità riguardo alle prestazioni da assicurare evidenziate da appositi controlli della Polizia Locale. É paradossale il fatto che un'associazione che si impegna e sottoscrivere degli accordi, poi si tiri indietro, contraddicendo il verbale firmato”.
E' quanto dichiara il Sindaco Vito Parisi in seguito alla temporanea sospensione del servizio di salvamento presso le spiagge libere di Marina di Ginosa registrato nei giorni scorsi. Per questa estate, l'Amministrazione aveva pensato a un servizio più efficiente rispetto a quello degli anni passati, predisponendo l'acquisto della strumentazione necessaria per tutte le operazioni del caso. E' stata, quindi, disposta una gara pubblica a giugno che contemplava l'utilizzo di questa attrezzatura di proprietà comunale, così da evitare esborsi economici nei confronti degli interessati, come negli anni precedenti. Tuttavia, non essendo giunte manifestazioni di interesse, l'Ufficio ha dovuto predisporre l'affidamento diretto del servizio. In questo caso, a "Misericordia''. Durante i controlli eseguiti dalla Polizia Locale è emerso che vi erano delle criticità circa i servizi da assicurare pattuiti tra Comune e associazione. Quest'ultima, ha infine deciso di lasciare l'incarico. Alla luce di quanto accaduto, al fine di garantire il servizio di salvamento, l'Ente ha deciso di affidare le prestazioni a un nuovo soggetto, "Radio CB help 27'' avente sede a Ginosa.

“Garantire il servizio di salvamento a mare ha priorità massima nell'ambito della pianificazione di una stagione balneare all'insegna della sicurezza - hanno aggiunto il Primo Cittadino e l'Assessore all'Ambiente Filomena Paradiso - quest'anno abbiamo deciso di fare un investimento con l'acquisto dell'attrezzatura per alzare gli standard qualitativi per gli anni a venire. L'Ente non poteva soprassedere su una conduzione del servizio di salvamento diversa da quella prevista e rincresce sapere che si sia interrotto, seppur per pochi giorni. Per questo motivo, l'Ufficio Affari Generali del Comune di Ginosa ha provveduto a un nuovo affidamento, in modo da ripristinare le condizioni di sicurezza per tutti i bagnanti dei tratti di spiaggia pubblica del nostro litorale, al fine di rispettare le normative FEE che ci hanno permesso di ottenere la Bandiera Blu”.