Breaking news
Venerdì, 17 Novembre 2017
Ispettorato Territoriale del Lavoro di Taranto. I sindacati incontrano i lavoratori in assemblea

C'è posta per te

Moda
Typography

Arrivano le postine, le nuove bag per chi ama portare con se'un pezzo di mondo senza rinunciare alla disinvoltura di uno street style pratico e contemporaneo 

Difficile vederla uscire senza, impossibile direi. Per una donna la borsa è la sua seconda pelle “la sua segreta fonte di potere”, l’essenza del suo carattere e della sua sensibilità espressiva. Le scelte solitamente non sono casuali dettate ora dalla comodità, ora dal piacere e da un certo gusto estetico ora dalla moda che ne delinea forme e colori, talvolta dal lusso. Di fatto però è custode delle sue esigenze, talvolta intime motivo per cui il bon ton ne vieta qualsiasi violazione, ma anche delle sue fragilità e delle sue confidenze. Alcune intramontabili divenute vere icone di stile, si pensi alle cugine Kelly e Birkin targate Hermes, altre che calcano le scene per un po’ e rientrano nei cassetti, mai in un cestino dei rifiuti, perché vietata la loro estinzione. Tra i nuovi must della stagione troviamo alcuni oggetti feticcio: le postine. Capienza basic e forme per lo più arrotondate o a mezzaluna ma funzionali ed estremamente comode. Per uno street style che le vede protagoniste ora con look casual o a corollario di mise più romantiche. Theory, Coach, Accesorize, Missoni, Guess, Jimmy Choo, Gio Cellini, The Bridge, numerosi i marchi che la propongono in versioni indie-chic, o stile Camel Trophy a traguardare fiumi immersi nella Savana. Colorate o del naturale cuoio si accomodano al corpo seguendo il nostro passo, senza incertezza. Avrebbe apprezzato Coco Chanel che stanca di portare le borse a mano e di perderle, decise di aggiungerci una striscia e di metterle a tracolla. Le postine cosi chiamate anche per la loro praticità si pongono da apripista della prossima estate. Oggetto del desiderio e irrinunciabile per chi viaggia veloce o per chi ha voglia di godersi il tragitto. Forse incomprensibile per il maschio medio ma come predicava giustamente “Sex and the City”: “le palle per gli uomini sono come le borse per le donne: è solo una borsa ma ci sentiremmo nude senza”.