16
Sab, Feb

Golden Globe 2019, la notte magica di Hollywood

cr ph Vogue,it

Moda

Nella notte tra il sei e il sette gennaio si è svolta la cerimonia di premiazione della 76° edizione dei Golden Globe, assegnati dalla Hollywood Foreigh Press Association. Quest’anno fa ritorno il glamour, sfarzoso e pieno di colori, cristalli e paillettes, senza nulla togliere alla protesta nata dopo lo scandalo Weinstein

Nella notte tra il sei e il sette gennaio si è svolta la cerimonia di premiazione della 76° edizione dei Golden Globe, assegnati dalla Hollywood Foreigh Press Association. Come sempre, oltre a parlare dei premi e dei vincitori, si parla dei look scelti dai protagonisti commentando le loro scelte.

Lo scorso anno le attrici hanno optato per un dress code rigoroso ma giusto, sfilando sul red carpet tutte vestite di nero a sostegno del movimento Time’s Up, mentre quest’anno fa ritorno il glamour, sfarzoso e pieno di colori, cristalli e paillettes, senza nulla togliere alla protesta nata dopo lo scandalo Weinstein.

Si sa scegliere il giusto outfit per un evento importante è sempre difficile anche per le stelle del cinema, che alle volte non fanno la scelta giusta. Ai Golden Globe la cantante Lady Gaga, protagonista del film “A star is born”, è stata la più ammirata della serata, con un abito lungo bustier di Valentino color pervinca, disegnato da Pierpaolo Piccioli, che rende omaggio a quello indossato da July Garland nella versione della pellicola del 1954. Sarà per la chioma azzurra, scelta dall’artista americana per il suo recente spettacolo a Los Angeles, ma a prima vista fa un po’ effetto fata turchina.

Julia Roberts stupisce come sempre indossando un pantalone da smoking nero a sigaretta con un top a monospalla, color rosa antico, in tulle e cristalli, impreziosito da pochi gioielli Chopard che le donano grande eleganza, che condivide con Sandra Oh, che ha presentato la cerimonia di premiazione insieme a Andy Samberg, per l’occasione in un Versace lungo color bianco drappeggiato nella parte alta, valorizzata dall’acconciatura raccolta e voluminosa.

Nicol Kidman e Charlize Theron hanno lasciato tutti a bocca aperta. La prima ha optato per un abito a maniche lunghe tutto ricoperto di paillettes, firmato Michael Kors, che risalta il suo fisico perfetto, anche se il colore non convince del tutto, mentre la seconda a scelto un Dior bicolor bianco e nero con un’ampia scollatura sulla schiena, con l’aggiunta di gioielli Bulgari.

Tra le giovani attrici troviamo un grande gusto e grande raffinatezza. Emily Blunt, protagonista de “Il ritorno di Mary Poppins”, per la premiazione si è affidata allo stilista Alexander McQueen con un capo di macramè a collo alto color platino che si abbina bene con la sua carnagione. La protagonista di “Bohemian Rhapsody” Lucy Boynton ha indossato un abito lungo dorato con maniche lunghe con uno spacco che valorizza la sua bellezza.

Tra i look più belli troviamo quello di Saoirse Ronan, protagonista di “Lady Bird”, con un Gucci in tulle color carne ricamato con delle bacchettine color argento e impreziosito da cristalli verticali, che arricchiscono anche con le frange il vestito a colonna scelto dall’attrice keniota Lupita Nyong’o, firmato da Calvin Klein, abbinato a una parure di gioielli Bulgari.

Sul red carpet di quest’anno, però, hanno sfilato anche degli outfit che non hanno convinto del tutto, come quello di Emma Stone, che ha scelto un Luis Vuitton a maniche lunghe ricamato in lurex che esalta si la sua fisicità, ma il color carne non è adatto alla sua pelle chiara, e quello di Connie Britton con un abito lungo che non si adatto alla sua statura non mettendo in risalto la sua bellezza. Elsie Fischer cade nell’effetto soldato scegliendo un tailleur di velluto rosso, creato da Kenzo, mentre Anne Hathaway scegli un look maculato che contrasta con il suo aspetto da principessa.

Lucy Liu e Janelle Monae eccedono nelle loro scelte. L’attrice asiatica, in Galia Laham, mette tante cose, trasparenze, asimmetrie, colori fluo e per di più anche il mantello, un accessorio effettivamente superfluo. La cantante statunitense diventa l’icona dell’eccesso di questa edizione dei Golden Globe con un tubino nero di Chanel, arricchita da un copricapo che la fa sembrare una moderna Cleopatra.