Breaking news
Martedì, 23 Gennaio 2018
Pregiudicata tarantina finisce in carcere. Ha violato per venticinque volte le prescrizioni imposte dalla misura alternativa

Smagliature: un problema?

Salute
Typography

La terapia delle smagliature viene effettuata con prodotti topici. Di recente si applica una vecchia metodica: la luce ultrapulsata ad alta intensità alla nuovissima tecnica di PRP, cioè il plasma arricchito di piastrine. Si eseguono in maniera alternata e a distanza di un mese uno dall’altro una seduta di IPL e una seduta di PRP. Per un numero di sedute variabile da 2 a 6

Le “striaedistansae”, comunemente conosciute come smagliature, sono un inestetismo piuttosto frequente e poco accetto da chi ne è colpito. Di cosa si tratta: sono delle vere e proprie cicatrici che compaiono sulla cute quando si verifica una distensione della stessa in maniera così rapida che le fibre collagene della cute non riescono a seguire con la stessa velocità  la pelle stessa e si lacerano. All’inizio si presentano di colorito rossastro o rosso violaceo e prendono il nome di “striaerubrae”, ma col passare del tempo divengono biancastre, a volte ad aspetto lucido , prendendo il nome di “striaealbae”. Sono più colpite le donne, anche se non è infrequente trovare le smagliature anche nei soggetti di sesso maschile. I periodi più a rischio sono l’età dell’adolescenza, quando si iniziano ad evidenziare le prime forme della figura femminile e, anche più frequentemente, la gravidanza; purtuttavia qualsiasi momento della vita che comporti una variazione di peso e quindi una distensione della cute, può determinare la comparsa delle striaedistensae.

Le zone più colpite sono per la donna sono i glutei, l’interno ed esterno coscia, la radice degli arti, ma soprattutto, l’addome e il seno, per gli uomini l’addome, i fianchi, ma anche i glutei. Fattori predisponenti sono sicuramente la predisposizione familiare, ma sono chiamati in causa anche fattori ormonali, specie il ruolo degli steroidi, le lunghe terapie con cortisonici che provocano atrofia dell’epidermide e del derma e fattori meccanici come prima accennato, di distensione della cute. Importante è anche il tipo di alimentazione: è innegabile il ruolo protettivo  svolto dalle vitamine e minerali presenti in alcuni tipi di frutta e verdura come agrumi, cavoli, broccoli, ricchi di vitamina C ad alto potere antiossidante contro i radicali liberi e, pomodori, carote albicocche, ricchi di vitamina A, indispensabile per la salute delle pelle

La terapia delle smagliature viene effettuata con prodotti topici: creme, sieri, contenenti  olio di jojoba, aloe vera, vitamina A, acido glicolicoche da una parte idratano e nutrono la cute, dall’altra provocano una leggere esfoliazione che migliora la superficie della smagliatura. Dove ciò non bastasse, ci vengono in aiuto le diverse metodiche usate in medicina estetica: dai peeling all’acido ialuronico, e, da qualche anno, il laser frazionato Co2 o 1540 che da buoni risultati sulle striaerubrae, ma anche sulle albae. Di recente partendo da una nostra intuizione, abbiamo coniugato una vecchia metodica, la luce ultrapulsata ad alta intensità alla nuovissima tecnica di PRP, cioè il plasma arricchito di piastrine. Si eseguono in maniera alternata e a distanza di un mese uno dall’altro una seduta di IPL e una seduta di PRP. Per un numero di sedute variabile da 2 a 6.

Si inizia con una seduta di PRP: si esegue un prelievo di sangue dallo stesso paziente, che viene centrifugato per separare la parte corpuscolata dal plasma e piastrine, quindi di prelevano questi ultimi e si iniettano nella smagliatura mediante un sottile ago. Il mese successivo ci sottopone il paziente ad una seduta di luce ultrapulsata d alta intensità che provocherà una esfoliazione della parte superficiale della smagliatura e un rimaneggiamento della parte profonda, che porta alla produzione di nuovo collagene. I trattamenti, se necessario, vanno ripetuti sempre a distanza di un mese.  Il risultato, ancora da valutare su larga scala, sembra incoraggiante non solo sulle strie rosso-violaceo ma, sorprendentemente , anche su quelle bianche.