BREAKING NEWS
Domenica, 21 Gennaio 2018
TARANTO VITTORIOSO PER 3-2 NELLA TRASFERTA DI SARNO. Quarta vittoria consecutiva per i rossoblù. Mattatore della gara odierna D'Agostino con una tripletta

Natale: cosa mettere in tavola?

Saperi & Sapori
Typography

Lo chiediamo allo Chef Sperti:"Idee last minute? No grazie! Se si vuole preparare una buon pranzo e una buona cena, ci vuole organizzazione"

Natale 2017 è arrivato, e con esso anche le consuete tavolate da condividere gioiosamente coi propri cari. A dispetto di ogni dato sulla crisi e sulla disoccupazione, tuttavia, sono sempre di più le famiglie che scelgono di non trascorrere tali festività tra le pareti domestiche: un po’ perché, alla fine, si spende tanto anche al supermercato; un po’ per concedersi del relax e coccolarsi in un buon ristorante fra le più deliziose pietanze dell’anno. Ne parliamo con lo Chef Daniele Sperti, giovane orgoglio tarantino (ha solo 22 anni) diplomato all’IISS “A. Pacinotti” come perito informatico, poi formatosi presso la prestigiosa scuola Alma dell’indiscusso Maestro Gualtiero Marchesi, che adesso lavora in un importante ristorante nel cuore di Ravenna.

Ma a Natale si va al ristorante, sì o no?

"Si dice che a Natale non si va a ristorante? Non credo proprio! Con ben 180 coperti prenotati, il nostro ristorante offre per tutte le settimane delle festività un caratteristico menu romagnolo, per poter continuare la tradizione del posto anche nei giorni di grande festa, rivisitando i piatti originali senza mai rovinare il tutto. Salumi misti con gnocco fritto, cappelletti in brodo di cappone, bollito di manzo, grigliate di mora romagnola, e molto altro ancora… Senza dimenticarci dei grandi dolci"!

E se i nostri amici lettori volessero preparare un pranzo di Natale last minute? Che consigli potremmo dare?

"Idee last minute? No grazie! Se si vuole preparare una buon pranzo e una buona cena, ci vuole organizzazione. I nostri parenti e amici sono i più severi critici, quindi, penna in mano e “mise en place” pronta".

E quali altri errori non si devono commettere per il Natale “casalingo”?

"Mai unire piatti di carne con piatti di pesce, seguire la tradizione e le usanze della propria terra, e vivere una giornata nel modo più sereno e felice possibile con i propri cari. Ma occhio agli sprechi! Mai abusare con gli acquisti".

Prima di salutarci, ti va di dirci qual è il tuo ricordo più goloso delle festività natalizie nella tua terra d’origine?

"Struffoli, carteddate, pettole, e molti altri dolci: sono questi i miei ricordi più golosi dell’infanzia tarantina. Che dire... Pentole sui fuochi e via. Buone feste"

E buone feste anche da noi di Cosmopolismedia, ma, soprattutto, buon appetito!