11
Mar, Dic

“Due Mari WineFest - Winter Edition"

“Due Mari WineFest - Winter Edition"

Saperi & Sapori

Si è svolta presso la Galleria Meridionale del Castello Aragonese la conferenza stampa di presentazione della prima edizione invernale. Quattro giorni durante i quali si potrà prendere parte alle masterclass, alle degustazioni all'interno di uno dei luoghi più importanti e attrattivi di Taranto

Rafforzare il brand “Due Mari WineFest” nell’ottica di creare un appuntamento che tenda sempre più a professionalizzarsi. Questo è l’obiettivo che gli organizzatori, Stefania Ressa, Andrea e Fabio Romandini, intendono raggiungere inaugurando la versione invernale che si svolgerà nel prestigioso Castello Aragonese dal 22 al 25 novembre, che per la prima volta apre le porte ad una fiera enogastronomica.
L’inaugurazione avverrà il giorno di Santa Cecilia con la tradizionale pettolata; quattro giorni intensi e ricchi di appuntamenti collaterali. Prevista per il “Due Mari WineFest – Winter Edition” non soltanto una degustazione di vini (non solo pugliesi ma anche proveniente da più parti d’Italia) e prodotti agroalimentari, ma un vero e proprio percorso esperienziale, che riguarderà i molteplici volti della cultura passando da quello artistico con il live painting di Arianna Greco, prima artista a lanciare nel nostro paese l’arte enoica, alla mostra fotografica “Ruah”, curata da Paola Ressa e Martina Melchionno. Non mancherà il cinema con la conversazione “007 – Licenza di buona cucina” con il giornalista e critico cinematografico Guido Gentile, e la musica con la direzione artistica di Antonio Oliveti, che porterà sul palco gruppi non solo locali ma anche nazionale e internazionali, mentre i coking show saranno condotti dal resident chef del Due Mari WineFest Lele Turi, in collaborazione con alcuni dei migliori chef pugliesi e italiani: Salvatore Avallone, Giuseppe Cannillo, Luigi Chirico, Gianvito Matarrese e Cosimo Russo.
Sono due le novità di questa edizione. La prima è la giornata B2B, ovvero business to business, che si svolgerà nella mattinata di sabato 24 novembre, quando l’evento è ancora chiuso al pubblico. Questo momento d’incontro permetterà agli operatori del settore di confrontarsi sui nuovi scenari del mondo enogastronomico in Italia e nel mondo. Interverranno Leonardo Giangrande, presidente di Confcommercio Taranto, Rocky Malatesta, amministratore unico del Cesvir – Centro Economia e Sviluppo Italo Russo, Daniela Damianom, free lance export manager, WSET Educator, Vicenzo Picardi della Picardi Shipping srl, Salvatore Ambrosino, co-founder di Reddoak srls e Domenico Stanzione, referente AIS Taranto.
Durante la conferenza stampa gli organizzatori hanno sottolineato l’importanza della collaborazione con l’AIS – Delegazione di Taranto, Associazione Italiana Sommelier, che vedrà una maggiore partecipazione con delle masterclass e delle degustazioni, la seconda novità dell’evento, rivolte al pubblico per farlo avvicinare al mondo dei vini. Inoltre, il delegato Domenico Stanzione ha annunciato l’intervento di Silvana Giuliano che racconterà la cucina medioevale del XIX secolo.
Una delle sale del Castello Aragonese ospiterà due cene esclusive, con la direzione di Paolo Miola. Venerdì 23 novembre ci sarà la cena “Sapori pugliesi” realizzata da quattro chef ognuno dei quali si occuperà di una portata, mentre domenica 25 si svolgerà la cena “al buio” in cui i commensali conosceranno soltanto uno degli ingredienti e bendati dovranno utilizzare tutti i loro sensi. Parte del ricavato andrà in beneficenza all’Associazione S.I.M.B.A Onlus. Inoltre, ci sarà uno spazio al Wine Coktail Experience, ideato da Francesco Gianfreda.
Stefania Ressa e Andrea Romandini hanno ricordato come il Due Mari WineFest non ospiti soltanto cantine provenienti dalla Puglia, ma anche provenienti da altre regioni, sottolineando la volontà di non essere un evento solo per Taranto puntando a farlo conosce anche fuori dai confini locali. Stanzione ha espresso il suo apprezzamento per questa apertura alle altre aziende ribadendo l’importanza dell’interscambio nazionale facendo conoscere e portare i prodotti pugliesi nelle altre regioni, mettendo così in moto la valorizzazione delle tipicità locali.
Nei giorni dell’evento l’ingresso al Castello Aragonose, allestito ad hoc grazie alle opere di Bottega del Monaco e alle composizioni fioreali di Viviaio Edlweiss, sarà gratuito e per coloro che vorranno degustare i vini presenti potranno acquistare il kit di degustazione al costo di 12 euro che comprende il calice, la sacca e 5 degustazioni.