30
Mer, Set

“EINSTEIN FOREVER”: al Teatro Fusco la figura del più grande scienziato del ‘900

“EINSTEIN FOREVER”: al Teatro Fusco la figura del più grande scienziato del ‘900

Spettacoli

Grabriella Greison fisica, scrittrice, giornalista, drammaturga e attrice teatrale, porta in scena la figura di un uomo che lotta per la libertà di pensiero e per la pace dei popoli

Andrà in scena il 15 marzo alle 19, sul palco del teatro comunale Fusco di Taranto, il nuovo spettacolo ‘Einstein Forever’ di Gabriella Greison - fisica, scrittrice, giornalista, drammaturga e attric e teatrale - interpretato da lei stessa con le musiche dal vivo di Marcello Corvino (violino) e Massimo De Stephanis (contrabbasso) e la regia di Angelo Generali.

Adatta a tutti – studenti e adulti – senza limiti di età, la rappresentazione traccia gli ultimi due decenni della vita di Albert EINSTEIN, che la Greison ha ricercato negli archivi dedicati dell’università di Princeton e della Hebrow University di Gerusalemme, trasformandoli in un romanzo che uscirà in febbraio per Bollate Boringhieri, e dal titolo ‘Einstein Forever’. Da qui l’idea di una trascrizione anche per il teatro.

L’autrice marca la genesi della crescita spirituale, delle passioni per il cinema, la filosofia e la musica di Einstein. Non ultima la tenacia con cui lo scienziato si è battuto per la libertà di pensiero e per la pace dei popoli.

“Einstein l'incantatore di folle, Einstein il visionario, Einstein il curioso, Einstein il sognatore: - spiega Greison - cosi ‘Einstein Forever’ diviene una dichiarazione d'amore nei confronti di chi ci ha insegnato a sognare al mondo con l’esigenza dell’autrice di apportare un nuovo e originale contributo sullo scienziato, per rendere omaggio al grande vero maestro di saggezza e profonda umanità, che parla a tutti noi con un linguaggio universale.”

Einstein Forever non è il primo lavoro teatrale della giornalista sulla figura del più grande del ‘900. Nel 2018 scrisse un monologo da titolo “Einstein & me”, tratto dal suo stesso romanzo “Einstein e io”, che narrava la prima parte della vita di Einstein, quando era ancora un ragazzo e quando ha conosciuto, tra i banchi del Politecnico, la donna che diventerà la madre dei suoi figli, moglie e fisica anche lei.

Proprio la fisica è al centro di tutti gli altri lavori della Greison come Due donne ai Raggi X tratto dal libro “Sei donne che hanno cambiato il mondo” del 2017 e Monologo Quantistico tratto da “L'incredibile cena dei fisici quantistici” del 2016 ed entrambi lavori dell’autrice milanese.