12
Lun, Nov

Al via da Cisternino ai “Borghi più belli del Mediterraneo”

Al via da Cisternino ai “Borghi più belli del Mediterraneo”

Spettacoli

Parte la VI edizione della Conferenza Internazionale dei "Borghi più belli del Mediterraneo" che, dal 4 al 7 ottobre 2018, riunirà studiosi, progettisti, maestranze ed operatori di settore per discutere sulle possibili strategie e pratiche da attuare a tutela di questi luoghi. Venerdì 5 e sabato 6 ottobre la caratteristica Casbah della Valle d'Itria ospiterà, per la prima volta nel Sud Italia, un festival interamente dedicato al fuoco

Teatro e crocevia di popoli, culture e tradizioni, il Mediterraneo ha visto sorgere, sulle sue sponde, i "Borghi più belli" del mondo, ciascuno con i suoi colori, profumi e paesaggi peculiari. In quest'ottica si inserisce la VI edizione della Conferenza Internazionale dei "Borghi più belli del Mediterraneo" che, dal 4 al 7 ottobre 2018, riunirà studiosi, progettisti, maestranze ed operatori di settore per discutere sulle possibili strategie e pratiche da attuare a tutela di questi luoghi.

Cuore della conferenza sarà, ancora una volta, il borgo di Cisternino che, per l'occasione, farà da cornice al grande evento firmato dall'Associazione Smile: Borgo infuocato.  Venerdì 5 e sabato 6 ottobre, infatti, la caratteristica Casbah della Valle d'Itria ospiterà, per la prima volta nel Sud Italia, un festival interamente dedicato al fuoco: scintille, fiamme e danze inebrianti abbaglieranno il centro storico, avvolto da un'atmosfera rovente.

Protagonisti della serata saranno naturalmente gli artisti di strada, tutti di altissimo livello, a cominciare da ManuCircus, maestro dell'arte circense che regalerà una performance da togliere il fiato, facendo volteggiare per aria oggetti e districandosi tra le fiamme in un perfetto equilibrio.

Musiche dark, cabaret e folk saranno, invece, i tratti distintivi della performance di Dely De Marzo, artista poliedrico in grado di ricreare un'atmosfera in perfetto stile "Circo nero". Non si potrà fare a meno di lasciarsi catturare dalle sue evoluzioni fiammeggianti, che spaziano da fontane di fuoco a pioggia di gocce infuocate, senza far mancare i classici numeri di mangia fuoco e sputa fuoco.

Non saranno da meno gli straordinari Menti Ardenti, otto giovani professionisti, di origini fasanesi, che si esibiranno in armoniche coreografie alternate da ritmati ensemble, il tutto sotto un unico comune denominatore: il fuoco.

Ad alto rischio lo spettacolo del fuoco de "Il secondo elemento" proposto dal siciliano Marco Ape, uno dei più bravi manipolatori di fuoco italiani. Questo artista travolgerà il pubblico in una vera e propria escalation di fiamme, passando da coreografie particolari alla manipolazione delle fiamme attraverso numeri di fachirismo e mangiafuoco. Servendosi di bastoni infuocati, del Rope Dart (corda lunga 3 metri con un'estremità infuocata, annodata attorno al corpo mentre si danza) lo show si concluderà con finale esplosivo di sputa fuoco "acrobatico".

I più golosi potranno, inoltre, godere di un'ampia area food e truck food, dove sarà possibile scegliere tra una vasta gamma di piatti e prelibatezze, tra cui la pizza e il panzerotto infuocato, mentre nei vicoli del centro sarà allestito un mercatino dell'artigianato, con prodotti di alta qualità accuratamente selezionati. L’evento patrocinato dal Comune di Cisternino è realizzato dall’Associazione Smile e dal suo direttore artistico Manuel Manfuso, noto in tutta la Puglia per aver messo a segno successi importanti.