24
Ven, Gen

Quella bonifica non s'ha da fare

Ambiente

La strana vicenda dei lavori al cimitero San Brunone di Taranto, al centro di una contesa giuridica.  A Taranto, sito d’interesse nazionale, accadono cose strane. Che stentiamo a comprendere in maniera compiuta

Aspetta e spera che prima o poi la bonifica si avvera. Quella delle aree non pavimentate al cimitero San Brunone di Taranto, per esempio. Quelle che dovrebbe realizzare – come in questo caso - il commissario straordinario, Vera Corbelli. La vicenda ha dell’assurdo, se non ci trovassimo a queste latitudini. Qualcosa che rasenta l’inesistente e crassa logica kafkiana. Ma procediamo con ordine nell’italico leguleio. L’appalto per i lavori in questione, con base d’asta pari a circa 6 milioni di euro, se lo aggiudica un’ATI (Associazione temporanea d’Impresa) con sede a Salerno, costituita da: Co.Ge.A. Impresit srl, Tecnobuilding, S&C costruzioni e Impresa Parisi, grazie ad un ribasso d’asta pari a circa il 18% del prezzo originariamente fissato. Seconda classificata è un’altra ATI. Terza, invece, si piazza la Cisa di Massafra. La stessa Cisa chiede - e ottiene - dal Tar di Lecce la sospensiva relativa all’aggiudicazione del medesimo appalto, rilevando un collegamento familiare tra un’impresa della prima ATI e una della seconda. Collegamento non comunicato alla stazione appaltante facente capo alla Corbelli. Per i giudici amministrativi, quindi, il Commissario deve aggiudicare i lavori proprio alla Cisa mediante sottoscrizione del relativo contratto. Sin qui, tutto chiaro. Il preminente interesse nel portare a termine le bonifiche, in una realtà con i problemi e le urgenze di Taranto, dovrebbe avere la precedenza su tutto. E, invece, prima del dato ambientale viene l’istituto giuridico dell’impugnativa a quanto pare. A far ricorso al Consiglio di Stato, poi, non sono le imprese uscite soccombenti dal giudizio di primo grado ma lo stesso commissario straordinario per le bonifiche. Fatto a dir poco inusuale. A Taranto, sito d’interesse nazionale, accadono cose strane. Che stentiamo a comprendere in maniera compiuta. Quanto altro tempo dovremo ora attendere prima che si possa intervenire nella struttura cimiteriale ubicata al quartiere Tamburi? Aspetta e spera che prima o poi la bonifica si avvera…