29
Mar, Set

Taranto, “L'alimentazione al 100% vegetale per la prevenzione dei tumori"

Taranto, “L'alimentazione al 100% vegetale per la prevenzione dei tumori"

Ambiente

Una conferenza con il famoso medico nutrizionista Michela De Petris

Le diete vegetariane e vegane correttamente bilanciate sono salutari e comportano notevoli benefici nella prevenzione e nel trattamento di svariate malattie cronico-degenerative, tra le quali anche numerosi tumori. Anche in questo campo, come in tutti quelli che riguardano la salute, è necessario avere un approccio consapevole e documentato sulla base di informazioni di autorevoli medici nutrizionisti e scienziati. Le "diete fa da sé" e quelle generiche trovate sul web, infatti, non sempre sono quelle più indicate per la singola persona.

Per questo Stefania Bottiglia, Ambasciatrice Puglia Associazione Vegani Italiani Onlus, ha organizzato a Taranto un'importate conferenza con relatore un'autentica autorità a livello nazionale: il medico nutrizionista Michela De Petris. Esperta in alimentazione vegetariana, vegana, crudista, macrobiotica e nella terapia nutrizionale del paziente oncologico, Michela De Petris è anche membro del Comitato Medico Scientifico dell'Associazione Vegani Italiani (ASSOVEGAN) e dell'Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale (ICEA); è autrice di numerosi libri di successo sull'argomento, anche per i tipi di Mondadori Editore.

La conferenza "L'alimentazione al 100% vegetale per la prevenzione dei tumori: basi scientifiche, indicazioni pratiche e ricette mirate" si terrà, a partire dalle ore 16.30 di sabato 15 febbraio, nel Salone della Provincia, in via Anfiteatro n. 1 a Taranto.

La letteratura scientifica ha dimostrato da anni che regimi alimentari basati sui cibi vegetali (diete ovo-latto-vegetariane, ovo o latto-vegetariane, vegane) sono auspicabili per ridurre l'incidenza di svariate malattie cronico-degenerative e per migliorare la prognosi nei soggetti già affetti.

Sul piano nutrizionale, in particolare, offrono molteplici vantaggi, come ridotti contenuti di acidi grassi saturi, colesterolo e proteine animali acide a fronte di ben più elevati apporti di carboidrati complessi, fibre, magnesio, potassio, acido folico, vitamina C, vitamina E ed antiossidanti.

Per quanto riguarda i tumori, le Linee Guida per la loro prevenzione raccomandano di consumare molti cibi vegetali, il più possibile allo stato integrale (Kushi 2006) e di limitare quelli di origine animale, soprattutto carni rosse e salumi (WCRF 2007). I fattori dietetici più importanti nel favorire la comparsa di neoplasie sono l'eccesso di grassi saturi, di proteine animali e la carenza di sostanze protettive come antiossidanti e fibre.

Dall'analisi della più recente letteratura mondiale, risulta quindi evidente come le indicazioni scientifiche per la prevenzione e la terapia di numerose malattie cronico-degenerative e dei tumori spingano verso l'adozione di diete il più possibile basate su prodotti di origine vegetale, integrali, freschi e cucinati in modo semplice (WCRF 2007).