28
Lun, Set

C'è l'ok della magistratura. Prorogati i lavori per la messa a norma dell'Altoforno 2

C'è l'ok della magistratura. Prorogati i lavori per la messa a norma dell'Altoforno 2

Ambiente

La decisione è stata assunta dal giudice del Tribunale di Taranto, Patrizia Todisco. Il diritto alla salute può attendere, i possibili profitti dell'azienda no

Concessa la proroga  per la facoltà d’uso dell’Altoforno 2 nell’ex Ilva. La decisione circolava da tempo e, nel tardo pomeriggio di quest’oggi, è divenuta ufficiale. Il giudice del Tribunale di Taranto, Patrizia Todisco, direttore della seconda sezione penale, ha deciso in tal senso. I commissari di governo, proprietari del sito industriale, potranno così completare i lavori di messa in sicurezza e adeguamento normativo degli impianti. Impianti, si ricorderà, sottoposti a sequestro nel giugno del 2015 dopo un incidente mortale. Una buona notizia per l’Esecutivo nazionale e per ArcelorMittal. Una pessima notizia per i cittadini di Taranto. Che vedono, ancora una volta, spostato nel tempo, dilatato ulteriormente, un diritto di rango costituzionale come quello alla salute.