23
Mar, Ott

Trivelle, approvata per 'Piano Aree': “Ruolo alle Regioni”

Trivelle, approvata per 'Piano Aree': “Ruolo alle Regioni”

Ambiente

Approvata in Consiglio regionale la mozione presentata dal M5S per la reintroduzione del ‘Piano delle aree’ a favore della tutela del mare. Uno strumento di pianificazione in grado di identificare in quali aree del territorio e del mare possano essere consentite le attività di prospezione, ricerca e coltivazione d'idrocarburi, prevedendo che a decidere siano anche le Regioni insieme alle comunità interessate

E’ stata approvata in Consiglio regionale la mozione presentata dal Movimento 5 Stelle per la reintroduzione del ‘Piano delle aree’ a favore della tutela del mare. “Abbiamo accolto l'appello del coordinamento nazionale No Triv per mettere un freno alla ricerca degli idrocarburi e per restituire centralità al ruolo delle Regioni che devono poter decidere in quali aree del territorio possano essere consentite le attività petrolifere". Hanno commentato gli otto consiglieri del M5S.  Si tratta di uno strumento di pianificazione in grado di identificare in quali aree del territorio e del mare possano essere consentite le attività di prospezione, ricerca e coltivazione d'idrocarburi, prevedendo che a decidere siano anche le Regioni insieme alle comunità interessate.

"La tutela del mare - proseguono i cinquestelle - deve essere un principio cardine per la politica regionale e auspichiamo che il prossimo Governo si confronti con le Regioni per definire il piano delle aree. Abbiamo passato la mozione ai consiglieri del M5S di tutte le regioni italiane e speriamo che tutte le Assemblee seguano l'esempio della Puglia. Adesso – concludono i pentastellati - il presidente del Consiglio, Mario Loizzo, deve farsi promotore presso la "Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome" di una iniziativa di legge, condivisa con i Consigli regionali, da presentare al Parlamento per la reintroduzione del Piano delle Aree".