20
Mar, Nov

Borraccino su impianti trattamento rifiuti: “No gestione alle Province”

Borraccino su impianti trattamento rifiuti: “No gestione alle Province”

Ambiente

Affidare alla Regione Puglia la realizzazione e gestione degli impianti di smaltimento o recupero dei rifiuti. Questa la richiesta del consigliere regionale di Sinistra Italiana/LeU Cosimo Borraccino indirizzata al Presidente della V Commissione Consiliare, Mauro Vizzino . L’istanza mira a sottrarre la competenza in materia di rifiuti alle Province

Affidare alla Regione Puglia la realizzazione e gestione degli impianti di smaltimento o recupero dei rifiuti. Questa la richiesta del consigliere regionale di Sinistra Italiana/LeU Cosimo Borraccino indirizzata al Presidente della V Commissione Consiliare, Mauro Vizzino . L’istanza mira a sottrarre la competenza in materia di rifiuti alle Province.

“Si tratta di un tema urgente e largamente sentito soprattutto sul territorio di Taranto dove, dopo le numerose concessioni e autorizzazioni rilasciate inopinatamente dalla Provincia contro il parere degli enti locali e dei cittadini, per aumento di volumetrie o riaperture di discariche di rifiuti (penso a Grottaglie, a Massafra, a Statte, senza dimenticare la possibile riapertura della discarica 'Vergine' di Lizzano), il carico ambientale si è fatto ormai insostenibile. – aggiunge Borraccino - Per questo, per consentire che ci sia una visione di insieme a livello regionale senza che a pagare i costi più alti su questo tema siano sempre i tarantini, è necessario che le competenze su autorizzazioni e valutazioni di impatto ambientale vengano sottratte alle Province e vengano attribuite alla Regione Puglia, in quanto ente dotato di maggiori competenze per poter svolgere procedimenti amministrativi così complessi e impattanti sulla vita delle persone”.

A tal proposito il consigliere auspica un apposito disegno di legge governativo “varato entro pochi giorni dalla Giunta, e calendarizzato e discusso celermente, anche in vista del prossimo assestamento di bilancio”.