20
Sab, Apr

Puglia “Plastic Free”

Puglia “Plastic Free”

Ambiente

La Regione ritira a titolo gratuito i teli di protezione utilizzati dalle aziende agricole nei campi pugliesi. Turco: “Bene ma non basta”

"Un'iniziativa meritoria che può essere allargata ed estesa ad altri materiali. Solo così possiamo davvero tutelare le nostre campagne ed evitare gli scempi ambientali". Così il consigliere regionale de La Puglia con Emiliano, Giuseppe Turco, commenta l'iniziativa dell'assessore all'Ambiente Gianni Stea sulla prosecuzione anche nei prossimi mesi dell'operazione "Plastic free", il ritiro gratuito dei teli di protezione utilizzati dalle aziende agricole nei campi pugliesi.

"Su questo tema – spiega Turco – dobbiamo dare dei segnali concreti e mettere gli operatori agricoli e le aziende nelle condizioni di contribuire al rispetto ambientale. Non possiamo invocare la raccolta differenziata se poi ai cittadini e a tutte le parti sociali non diamo gli strumenti utili. Per questo ho già chiesto all'assessore Stea di avviare analoghe iniziative per il ritiro gratuito di quella plastica di colore nero, spesso utilizzata per le colture intensive come angurie e pomodori, che puntualmente finisce abbandonata rischiando di contribuire anche agli incendi. E le nostre campagne e strade, ormai, traboccano di questa plastica, lasciata li perché di scarso valore per il riciclo e perché costosa per le pratiche di smaltimento. Uno smaltimento che, in una fase come questa di crisi per l'intero comparto agricolo, gli operatori e le aziende non possono assolutamente sostenere. Per queste ragioni – conclude Turco – occorre un intervento di sostegno della Regione Puglia”.