19
Dom, Mag

Convivere con i lupi si può

Convivere con i lupi nel Parco “Terra delle Gravine”

Ambiente

Il WWF Trulli e Gravine presentano i risultati dei tre monitoraggi sulla presenza del lupo nel territorio del Parco, primo studio scientifico articolato sul fenomeno, e i modi per conviverci. Questo straordinario predatore è stato avvistato nella provincia di Taranto tra Laterza, Ginosa e Castellaneta e nei boschi di Martina Franca

Tre monitoraggi che testimoniano la presenza del lupo nel territorio delle Gravine. Questa la sintesi del convegno organizzato da WWF Trulli e Gravine che accoglie il primo studio scientifico sul fenomeno e prospetta i modi per conviverci.  Un modo è ridurre il rischio di attacchi al patrimonio zootecnico degli imprenditori agricoli e zootecnici. Il progetto "UPPark! Strategie di rete per il Parco Terra delle Gravine" ha dedicato una delle sue azioni proprio al monitoraggio della presenza e della distribuzione del lupo appenninico (Canis lupus italicus) sul territorio dei 14 comuni del Parco naturale regionale "Terra delle Gravine".

Negli ultimi tre anni il capofila WWF Trulli e Gravine di Martina Franca, con il supporto dei maggiori esperti del fenomeno del mondo accademico, ha piazzato sui sentieri dei boschi fototrappole, particolari videocamere in grado di fotografare o filmare in modo automatico un animale che passa davanti allo strumento strategicamente posizionato, senza la necessità della presenza fisica dell'operatore e senza richiedere la cattura e la manipolazione dell'animale.

Da qui la conferma scientifica che esistono branchi stanziali di lupi nel Parco regionale naturale "Terra delle Gravine", sia nel versante occidentale della provincia ionica, tra Laterza, Ginosa e Castellaneta, sia nei boschi di Martina Franca, ma anche in altre zone. I risultati del monitoraggio triennale, si tratta dei primi dati scientifici disponibili su questo fenomeno, saranno presentati nel workshop "Convivere con il Lupo nella Terra delle Gravine"; l'iniziativa si terrà, alle 17.30 di giovedì 28 febbraio, presso l'ex Sala Giunta della Provincia di Taranto in via Anfiteatro a Taranto.

A seguire si svilupperà la tavola rotonda con gli interventi di allevatori, ricercatori e rappresentanti delle associazioni di categoria e delle pubbliche amministrazioni; l'iniziativa, infatti, vuole soprattutto essere una occasione di confronto costruttivo tra gli addetti ai lavori.