19
Dom, Mag

“Aumentano a Taranto gli IPA cancerogeni”

“Aumentano a Taranto gli IPA cancerogeni”

Ambiente

Stamattina Peacelink ha effettuato misurazioni di IPA all'interno di una scuola dei Tamburi. I dati hanno superato i 60 ng/m3

Così nel comunicato a firma del Presidente di Peacelink, Alessandro Marescotti: “Aumentano gli IPA cancerogeni nel quartiere Tamburi di Taranto, accanto al quale sorge l'acciaieria. Si passa da una media 16,6 ng/m3 (gennaio 2018) a una media di 21,5 ng/m3 (gennaio 2019). E ancora da 10,8 ng/m3 (febbraio 2018) a 16,1 ng/m3 (febbraio 2019). Secondo Arpa Puglia la cokeria ILVA è massima sorgente di IPA a Taranto.

Gli IPA, una miscela cancerogena frutto della combustione, nel quartiere Tamburi sono aumentati sia a gennaio sia a febbraio 2019 rispetto al corrispondente mese dell'anno precedente. Stamattina sono state effettuate misurazioni di IPA dentro una scuola di Taranto. I dati hanno superato i 60 ng/m3.
Il valore di media riscontrato oggi dentro la scuola esaminata (60,7 ng/m3) è elevato, tenendo conto che la media fu di 28 ng/m3 nel periodo maggio 2009-2010 nel quartiere Tamburi in situazioni di sottovento rispetto all'ILVA (vento da NW). 

Siamo di fronte a un valore elevato, tenendo conto che gli IPA sono neurotossici, oltre che cancerogeni e genotossici.Vi sono studi che mettono in relazione gli IPA con i disturbi dell'attenzione. L'impatto degli IPA sul neurosviluppo è oggetto di ricerche scientifiche e di una crescente attezione”.