24
Ven, Mag

Corteo #4maggiotaranto: “Basta fonti inquinanti”

Corteo #4maggiotaranto: “Basta fonti inquinanti”

Ambiente

Partito da Piazza Gesù Divin Lavoratore nel quartiere Tamburi il corteo ambientalista, organizzato da associazioni e cittadini, chiede la chiusura delle fonti inquinanti e la riconversione economica del territorio

Partito da Piazza Gesù Divin Lavoratore nel quartiere Tamburi il corteo ambientalista organizzato da associazioni e cittadini chiede la chiusura delle fonti inquinanti e la riconversione economica del territorio.  Un migliaio di manifestanti in marcia verso i cancelli del siderurgico hanno sfidato le avverse condizioni meteo per sostenere le ragioni di una lotta divenuta oramai necessaria e imprescindibile. Presenti come preannunciato in occasione dell’uno maggio tarantino, attivisti provenienti da Torino, Bagnoli, Manfredonia, movimenti no TAP e no TAV, per citarne alcuni, impegnati nelle proprie battaglie a tutela della salute e dell’ambiente e in vista di un futuro ripensato in termini di economia sostenibile. Uno scontro etico squilibrato che ha visto i cittadini spesso in svantaggio, in una sorta di davidico presagio. La città negli ultimi anni appare spaccata in due, indebolita da una convivenza sempre più difficile e mal tollerata.