19
Gio, Set

ArcelorMittal, superamenti anomali dal camino E312

ArcelorMittal, superamenti anomali dal camino E312

Ambiente

A rilevare lo sforamento dal camino responsabile dell'emissione di diossine è Arpa Puglia che ora chiede un’anticipazione degli interventi. Sulla questione interviene Usb Taranto che stigmatizza: “Avevamo denunciato già nel febbraio scorso alla Procura. Le denunce non si fanno a mezzo comunicato stampa”

Superamenti emissivi anomali il 5, 17, 18 e 19 di agosto scorsi dal camino E312 dello stabilimento siderurgico ArcelorMittal di Taranto. A scriverlo Arpa Puglia, l’Agenzia per l’ambiente, in una lettera inviata a sindaco di Taranto, Prefettura, Regione Puglia e Ispra.

Il camino E312 in passato al centro di polemiche perché foriero di diossine e polveri. Il dg di Arpa Puglia, Vito Bruno, riferisce l’AGI, afferma che i superamenti riscontrati “sono valori anomali orari e quindi non sono conteggiati perché, in base all’autorizzazione in possesso della fabbrica, le valutazioni vengono fatte sulle 24 ore. Sul perché ci siano stati questi valori anomali, sono in corso i dovuti approfondimenti tecnici. Probabilmente può essersi verificato in fabbrica un problema gestionale che ora è da accertare”.

“Parliamo espressamente di valori anomali orari per il parametro polveri registrati dal monitoraggio. – aggiunge Bruno - Ora sono in corso le valutazioni e la società ArcelorMittal deve esibirci la relativa documentazione”.

In relazione ai nuovi filtri paventati da ArcelorMittal nel piano previsto per il siderurgico, Bruno aggiunge: “Parliamo di una prescrizione ambientale che viene messa in cantiere già con almeno quattro anni di ritardo rispetto alla iniziale tempistica”. Arpa Puglia chiede ora l’anticipazione dei lavori rispetto alla tabella di marcia prevista dal Gruppo: settembre 2021 per la prima linea e maggio 2023 per la seconda.

Nel frattempo duro il monito da parte di Usb Taranto che già nel febbraio scorso aveva denunciato la situazione alla Procura jonica additando gli elettrofiltri dell'impianto Agglomerato come “causa tecnica delle emissioni anomale del camino E312”. “A seguito di quella denuncia, - prosegue il sindacato - fummo contattati anche per alcuni servizi del tg nazionale Rai. Ci preme ricordare agli organi di stampa, in particolar modo alle agenzie, che le denunce non si fanno a mezzo comunicato stampa o con semplici segnalazioni ma vanno indirizzate agli organi competenti. – precisa il sindacato - Le emissioni anomale del camino E312 sono state sottovalutate da molti. In quanti hanno denunciato in Procura come il sindacato USB? – chiede Usb - Con la sicurezza e la salute dei lavoratori e dei cittadini non si fa propaganda”.