24
Gio, Ott

Demolizione AFO3: stop fase uno, ora impianto acque reflue

Demolizione AFO3: stop fase uno, ora impianto acque reflue

Ambiente

In una nota ArcelorMittal precisa che i lavori presso lo stabilimento proseguono come da cronoprogramma. La restante parte dell’impianto verrà smantellata entro aprile 2022

Terminata, come da programma, la prima fase della demolizione di AFO3 e sono cominciati i lavori per la costruzione dell’impianto di trattamento delle acque reflue che sarà al servizio del ciclo di lavorazione degli Altoforni 1, 2 e 4 dello stabilimento ArcelorMittal di Taranto. A comunciarlo la stessa azienda con una nota che precisa: "Ognuno dei tre Altoforni possiede già un impianto di trattamento acque dotato di filtri a sabbia. Questa nuova struttura composta da vasche e decantatori – e costruita secondo quanto previsto dalle prescrizioni AIA, in adeguamento alle Best Available Techniques (BAT) e alle disposizioni di legge in vigore da luglio – garantirà un ulteriore processo di depurazione delle acque prima che queste vengano convogliate negli appositi scarichi. La portata massima è pari a 360 m3/h e l’istallazione occuperà una superficie di 350 m2. La fine dei lavori è prevista per il mese di giugno del prossimo anno".

"La prima fase di demolizione di AFO3 – conclude ArcelorMittal - ha riguardato la parte alta dell’impianto (rampa di accesso al piano di colata, depurazione gas, vasca loppa, sacche a polvere) ed è stata effettuata in 4 mesi, da aprile ad agosto scorsi. La restante parte verrà smantellata, come previsto nel Piano ambientale, entro l’aprile del 2022".