20
Mer, Nov

Genitori Tarantini in una scuola di Firenze

Genitori Tarantini in una scuola di Firenze

Ambiente

“I bambini di Taranto vogliono vivere”: l'accorato messaggio arriva nel capoluogo toscano. Pubblichiamo il resoconto della giornata

“La giornata trascorsa con gli studenti, i docenti, le mamme degli studenti dell'Istituto comprensivo Suore serve di Maria ss Addolorata di Firenze, è terminata”. Si legge nel comunicato inviato alla redazione Genitori Tarantini. “Porteremo con noi le domande innocenti dei ragazzi, il loro stupore davanti a tanta bellezza, sottomessa a tanta  ingiustizia. Rimarranno indelebili in tutti noi  il ricordo delle lacrime silenziose degli studenti più grandi e, più tardi, le domande giuste e attente delle mamme di questi studenti.
Le ingiustizie subite dai tarantini hanno scosso ed indignato i fiorentini che abbiamo incontrato. La sensazione è questa: "chi vive nelle città italiane che vivono di turismo, cultura, bellezza, ascolta la nostra storia incredulo, e l'informazione nazionale, non ha aiutato, anzi, ha sempre censurato la verità". Sapete perché questo Istituto ci ha contattato? Perché tempo fa rispondemmo ad un articolo del quotidiano “ L'eco di Bergamo “ che naturalmente era a favore della produzione di acciaio a Taranto. E una professoressa di questo istituto lesse la nostra risposta, da quel momento la stessa ha approfondito e ci ha poi invitato. Ringraziamo, quindi la prof. Chiara Cocciarini, e la  Preside Nicoletta Benini, pugliese doc, che ha appoggiato subito la proposta”. 
Previsti per oggi, 1 Novembre, altri incontri, con le associazioni e i comitati che lottano in difesa dell'ambiente.