24
Ven, Gen

Giunge a Taranto il popolo delle sardine

Attualità

Il movimento "antisovranista e antifascista" ha scelto Taranto come prima tappa pugliese

Giunge a Taranto questa mattina, il popolo delle sardine. Il movimento nato a Bologna ha scelto il capoluogo jonico come prima tappa pugliese in virtù dell’eterno dualismo salute e lavoro che da sempre la caratterizza. “Senza bandiere, senza offese - hanno spiegato gli attivisti tarantini -  e con un preciso richiamo all'antifascismo e all'antisovranismo. Nessuno deve permettersi di fare politiche divisive su Taranto. Questa è la piazza delle persone che si danno da fare ogni giorno, che dicono no alla politica dell'odio”. In piazza Immacolata in occasione del flash mob anche Mattia Santori, il fondatore del movimento. Radunata una pletora di partecipanti, oltre un migliaio, che hanno gremito le strade.  

“Non cercate di catalogarci – puntualizzano gli adeerenti – non siamo un movimento anti-politica. Ognuno di noi ha già riferimenti chiari. Non chiediamo nuovi partiti, altri contenitori. Ce ne sono già abbastanza. Chiediamo solo alla politica di tornare seria e non proporci più ricette semplicistiche o propagandistiche per mali complessi come quello che noi viviamo a Taranto, - aggiungono - dove ognuno di noi incarna la trinità dolorosa delle famiglie che hanno perso un loro caro, dei malati o delle migliaia di operai eternamente in bilico”.

Fanizza Group Carglass