Sanità: bocce ferme … fino alle primarie

Attualità
Typography

Il provvedimento con il quale s’impediva il ricovero nel reparto di ortopedia del San Marco di Grottaglie è stato revocato ieri. Si tratterebbe di una revoca, però, che avrebbe scadenza al 30 aprile prossimo

Con un messaggio pubblicato sulla sua pagina facebook, il sindaco di Grottaglie, Ciro D’Alò, ha reso noto alla cittadinanza che il reparto di ortopedia del San Marco tornerà ad effettuare ricoveri. In seguito alla diffusione del provvedimento con il quale il direttore medico del presidio ospedaliero centrale, Maria Leone, bloccava i ricoveri presso l’ospedale di Grottaglie, l’allerta è subito scattata, giungendo al primo cittadino che lo ha appreso come se fino a quel momento nessuno lo avesse avvisato di tale possibilitá. Già da tempo, invece, il comitato in difesa dell’ospedale aveva avvertito di questa evenienza, ma D’Alò ha continuato a riporre fiducia nel direttore generale dell’Asl Stefano Rossi, nel direttore del dipartimento Politiche della Salute, Giancarlo Ruscitti e nel presidente della Regione Michele Emiliano. Una fiducia che in maniera sempre più veloce, sta permettendo ai tre di depotenziare il nosocomio grottagliese, senza impedimenti da parte del primo cittadino.
Ieri, il provvedimento che bloccava i ricoveri è stato revocato.
“Il dottor Ruscitti e il dottor Rossi – scrive su facebook D’Alò – si sono subito attivati dopo la mia segnalazione”.
Ma la decisione presa ieri non sarà duratura. Sembra, infatti, che tale revoca abbia scadenza documentata al 30 aprile prossimo. Data in cui si terranno le primarie per l’elezione del segretario nazionale del Partito Democratico e alle quali parteciperà, in qualità di candidato, com’è noto, anche il presidente Emiliano.
Alle primarie aperte del Pd, potranno votare gli elettori del partito, anche se non tesserati. Nonostante ciò, in tanti, starebbero valutando di inviare “truppe cammellate” a sostegno del presidente della Regione. “Malelingue” ritengono che, in tal senso, ci sarebbe anche un accordo politico fra Emiliano e D’Alò. Notizia, questa, che potrà essere smentita solo il 30 aprile.

Fanizza Group Carglass