27
Ven, Nov

Coronavirus, azienda Polignano: 121 contagi. D’Alò: “Sei positivi nel tarantino”

Coronavirus, azienda Polignano: 121 contagi. D’Alò: “Sei positivi nel tarantino”

Attualità

All’indomani del focolaio di Covid sviluppatosi in un’azienda ortofrutticola nel barese, il governatore di Puglia Emiliano incontra il sindaco di Polignano. Nel frattempo il primo cittadino di Grottaglie precisa: “Ho preteso e ottenuto i tamponi per i lavoratori Sop”

In merito al focolaio di Coronavirus sviluppatosi nell'azienda ortofrutticola Sop "in tutto sono emersi una settantina di casi residenti a Polignano. Su una popolazione di quasi 18.000 abitanti. A dichiararlo l'epidemiologo Pierluigi Lopalco, consulente della task force per l'emergenza Coronavirus della Regione Puglia.

Secondo Lopalco, all'interno dell'azienda sono stati effettuati 273 tamponi che hanno rilevato 108 positivi. Mentre, da mercoledì 9 settembre a venerdì 11 sono stati effettuati a Polignano, nell'area allestita dalla Protezione civile vicino allo stadio comunale, altri 338 tamponi che hanno diagnosticato altri 13 contagi. Al momento, i casi totali sono 121.

Inoltre il Dipartimento di Prevenzione ha predisposto il prelievo con tampone di altri 200 dipendenti appartenenti al ciclo della raccolta alimentare, ed esterni allo stabilimento. La questione sarà al centro di un incontro quest’oggi tra il governatore Michele Emiliano e il sindaco di Polignano, Domenico Vitto.

Nel frattempo dal sindaco di Grottaglie nel tarantino, Ciro D’Alò il punto sulla vicenda che ha visto coinvolti numerosi lavoratori della provincia jonica. “Ho preteso e ottenuto i tamponi per i lavoratori Sop, per la tranquillità loro e delle loro famiglie. – spiega il primo cittadino della Città delle ceramiche - 255 negativi : 6 positivi (3 di Grottaglie e 3 di San Marzano). Da oggi verranno effettuati una quarantina di tamponi domiciliari per completare tutti quelli previsti. – precisa D’Alò - Incrociamo le dita e sosteniamo moralmente questi nostri concittadini che vivono un momento di preoccupazione”. E poi un affondo sulle notizie in rete: “Non lasciatevi influenzare dalle stupidaggini scritte sui social, siamo una bella comunità, facciamo sentire il nostro sostegno, insieme supereremo questo momento”.

Fanizza Group Carglass