BREAKING NEWS
Domenica, 22 Ottobre 2017
"Wind day. Libertà negate ai cittadini, un favore agli inquinatori". Domani dalle 10.30 alle 12.30 sit in di protesta, organizzato dai "Genitori Tarantini",  sotto la Prefettura

Sanitaservice, tutti full time

Attualità
Typography

Aumento delle ore di lavoro dallo scorso I ottobre per i dipendenti dell'impresa in house dell'Asl di Taranto che avevano un contratto part time

A partire dal I ottobre scorso, tutti i dipendenti Sanitaservice, l’impresa in house dell’ASL di Taranto che fornisce servizi di supporto strumentali in ambito sanitario per tutte le strutture ASL Taranto, che avevano un contratto part-time hanno ricevuto un incremento orario e ora sono impiegati a tempo pieno. Si tratta di un risultato importante, annunciato dall’Amministratore Unico dell’azienda, Dott. Francesco Saverio Massaro, che è stato conseguito grazie alla sinergia tra sindacati, direzione aziendale di Sanitaservice ASL Ta S.r.l. e ASL Taranto, un risultato che permette all’azienda di potenziarsi così da garantire maggiormente lo svolgimento delle sue funzioni di ausilio, assistenza, pulizia, presidiamento e supporto nell’ambito del sistema ASL Taranto.
L’operazione di occupare a tempo pieno il personale precedentemente impiegato a tempo parziale è stata possibile avendo stabilito di coprire il maggior fabbisogno orario di lavoro, derivante da cessazione di personale Sanitaservice e ASL Taranto, ma anche dall’ampliamento dei servizi dell’Azienda Sanitaria Locale, attraverso l’incremento delle ore lavorative del personale Sanitaservice già impiegato part-time.
Più precisamente, tra il 23 ottobre 2015 e il 31 dicembre 2016 le cessazioni di personale ASL hanno determinato un fabbisogno di ore di lavoro annue (prodotto tra ore di lavoro annue di ogni singolo dipendente e numero di dipendenti cessati) pari a 14.976; nello stesso periodo, le cessazioni di personale Sanitaservice hanno determinato un ulteriore fabbisogno di ore di lavoro annue pari a 32.344; infine, l’ampliamento dei servizi ha avuto l’effetto di determinare un fabbisogno di ore di lavoro pari a 20.384. In totale, si è quindi prodotto un fabbisogno di ore di lavoro annue pari a 67.704 che un accordo sindacale del 28 novembre 2016 ha stabilito dover coprire attraverso un incremento del parametro orario del personale part-time in servizio fino al raggiungimento di 34 ore settimanali per dipendente, con l’impegno da parte datoriale ad incrementare il parametro orario a 34 ore settimanali di tutto il personale Sanitaservice entro il 31 marzo 2017.
In una prima fase, è stato approvato un incremento orario a 34 ore settimanali per i dipendenti part-time. Successivamente, dovendo dare seguito alla verifica del piano di attuazione del passaggio a 36 ore del personale, le organizzazioni sindacali, nel corso dell’incontro del 4 aprile scorso hanno chiesto se si fossero concretizzate le condizioni per un passaggio dei lavoratori a tempo pieno e, in seguito a ciò, dal I ottobre, 142 dipendenti Sanitaservice ASL Ta, ossia tutti quelli impiegati part-time, salvo quelli che non hanno voluto aderire, sono occupati full-time. All’accordo hanno preso parte tutte le sigle sindacali.

 

Fanizza Group Carglass