Usura. Un arresto a Palagianello

Sarebbe arrivato ad applicare un tasso di interesse annuo fino al 360%. Per l'uomo sono scattate le manette

Coltellate al patrigno

Lo ha colpito all'addome e al torace. L'uomo è in prognosi riservata all'ospedale di Castellaneta. Lei, 48enne rumena, ora si trova nel carcere di Taranto con l'accusa di tentato omicidio. La lite sarebbe nata da futili motivi

Dragone ucciso per soldi?

Ha un volto e un nome il presunto killer del bracciante agricolo freddato lo scorso 6 gennaio a Pino di Lenne. Salvatore Boccuni avrebbe trascorso gran parte dell’ultimo giorno di vita della vittima, di cui era amico, insieme alla stessa. Un debito non pagato avrebbe portato il commerciante massafrese a premere il grilletto contro Cosimo Dragone

Omicidio Dragone: arrestato presunto responsabile

Finisce in carcere con la pesante accusa un uomo di Massafra. Il corpo senza vita del bracciante agricolo era stato ritrovato lo scorso 6 gennaio in un trullo di Pino di Lenne

Coltellate al cuore. Provvidenziale il cellulare

Un bulgaro di 50 anni non esita a colpire Agente di Polizia Ferroviaria al torace. La presenza del telefono nel taschino salva la donna

Sequestrata struttura sociosanitaria abusiva

In quattro dovranno rispondere di abuso d’ufficio, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici nonché violazioni al Testo Unico in materia edilizia. Il Comune di Monteparano avrebbe rilasciato indebitamente il permesso a costruire la struttura, nonché l’autorizzazione all’esercizio, attraverso la falsa attestazione del possesso di requisiti

Esami “truccati”, la Cassazione annulla quattro condanne

Ennesima sentenza nell'ambito della vicenda legata alla truffa dei titoli per l'abilitazione al ruolo di “agente di affari di mediazione”. I fatti furono portati alla luce dalla Guardia di Finanza di Taranto nel 2009

Polizze “gonfiate”, sedici inquisiti

Al vaglio del gup una presunta truffa ai danni di compagnie assicuratrici e dei loro clienti. I fatti risalgono ad alcuni anni fa e si sarebbero verificati in provincia. Per coloro che sono accusati di aver ordito il raggiro è stato chiesto il processo

Droga e immigrazione clandestina. Albanese in manette

I fatti che gli vengono addebitati risalgono agli anni 1999 e 2000. Condannato a 7 anni e 6 mesi di reclusione, il latitante viene arrestato a Taranto

Picchiò e minacciò avvocato, oltre 3 anni all’aggressore

Scattata la condanna, al termine di giudizio abbreviato, per un 46enne tarantino resosi protagonista di una violenta intimidazione ai danni di un legale. Per l'imputato anche l'obbligo di risarcire non solo la vittima, ma anche l'Ordine degli Avvocati e l'Associazione Nazionale Forense, che ha chiesto ed ottenuto che venisse liquidato un ristoro simbolico pari ad un solo euro

Altri articoli...

Fanizza Group Carglass