08
Mer, Apr

Finto matrimonio: 4mila euro per una truffa

Finto matrimonio: 4mila euro per una truffa

Cronaca

Una strategia poco credibile messa in atto al fine di intascare una somma di denaro. Cosi tre italiani e una cinese finiscono nei guai

Favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e falso. Questa l’accusa per tre italiani e una cinese denunciati nelle scorse ore dalla Polizia di Stato di Martina Franca (Taranto). Le indagini sono partite quando una coppia di coniugi, un martinese di 57 anni e una donna cinese, si sono presentati in Commissariato per avviare le procedure per l’ottenimento della cittadinanza.

I poliziotti, da subito, hanno riconosciuto la donna, arrestata qualche mese prima nel corso di un’operazione antiprostituzione messa a segno nel centro storico di Martina Franca, insospettiti, hanno deciso di approfondire la questione.

Gli agenti hanno così accertato che gli sposi, nonostante il matrimonio, non condividevano il tetto coniugale e che, anzi, vivevano molto distanti tra loro.

Il 57enne che addirittura viveva con un’altra donna, non conosceva neanche il nome di battesimo della “moglie”. La successiva attività d’indagine ha, poi, permesso di accertare il coinvolgimento nella vicenda di altri due uomini, che hanno curato gli aspetti organizzativi del “finto matrimonio” e che lo sposo aveva già intascato due dei quattromila euro per la sua disponibilità.

 

Fanizza Group Carglass