25
Mar, Feb

Taranto, i “Falchi” scoprono deposito della droga: due arresti

Taranto, i “Falchi” scoprono deposito della droga: due arresti

Cronaca

Madre e figlio avevano avviato nella propria abitazione una piazza di spaccio

I “Falchi” delle Squadra Mobile di Taranto hanno scoperto una piazza di spaccio a casa di una 44enne del posto, agli arresti domiciliari.

Dalle indagini è emerso che l’abitazione della 44 enne, protetta da una grata di metallo, era divenuta snodo dello spaccio e assieme al figlio 24 enne, si rifornivano attingendo ad un deposito al piano terra di un palazzo poco distante.

Dopo aver bussato alla porta dell’appartamento, già sotto osservazione, i poliziotti sono entrati all’interno e identificato oltre la padrona di casa anche altri due uomini noti per precedenti penali.

Nel corso della perquisizione gli agenti hanno recuperato sul tavolo della cucina un tocchetto di hashish e tutto il necessario per il confezionamento delle sostanze stupefacenti e nel water del bagno, che aveva ancora lo scarico in funzione, una dose di cocaina già confezionata e pronta per lo spaccio.

Durante il suo trasferimento negli uffici della Questura, la 44 enne sussurra al figlio, giunto a casa, di “occuparsi della questione”, frase intercettata dai “falchi” che si sono appostati nei pressi del deposito in attesa di un passo falso. Dopo qualche minuto il 24 enne, arrivato nelle vicinanze del deposito, è stato fermato e perquisito. Indosso le chiavi dello scantinato che hanno garantito l’accesso ai poliziotti e il recupero successivo, sopra il pensile di un mobile, di un grosso involucro contenente un’ingente quantità di eroina e al materiale per confezionare la droga. Il giovane è stato accompagnato in Questura ed arrestato. La donna, alla quale è stata sospesa la misura alternativa della detenzione domiciliare, è stata condotta nel carcere cittadino e denunciata. Per entrambi l’accusa è di detenzione ai fini di spaccio.

 

Fanizza Group Carglass