29
Dom, Mar

“Questo non è amore”, la Polizia di Stato supporta le donne in difficoltà

“Questo non è amore” la Polizia di Stato supporta le donne in difficoltà

Cronaca

Il camper della Polizia è stato presente, nella giornata di ieri, in Piazza Castello “per offrire un’occasione a chi si sente di denunciare o raccontare la propria storia e non ha ancora avuto il coraggio di farlo”

Nella giornata di ieri, in occasione della festa di San Valentino, giornata dedicata agli innamorati, il camper della Polizia di Stato è stato presente in Piazza Castello “per offrire un’occasione a chi si sente di denunciare o raccontare la propria storia e non ha ancora avuto il coraggio di farlo”. Sempre più attuale il tema che vede al centro, ahimé molte più donne statisticamente, soffocate all’interno di relazioni tossiche oppure umiliate da compagni, la cui idea di amore spesso collima infelicemente con una di possesso, una sorta di potestà sul corpo dell’altro, totalizzante. Tutto ciò in extrema ratio potrebbe sfociare in condotte aberranti o persino criminali. Da qui nasce la necessità di supportare chi si ritrova in margini così privatizzanti, stretti, in quei luoghi bui dell’anima, nei quali è costretta la libertà e mortificato l’individuo. “I nostri specialisti – spiegano gli agenti della Polizia di Stato - in prevalenza donne, sono pronti anche per fornire tutti gli strumenti utili di tutela e prevenzione a comportamenti persecutori e violenti”. Sempre attivo il numero antiviolenza per le donne (1522) gratuito e attivo 24 ore.

Fanizza Group Carglass