Rapina ai Tamburi: un arresto

Cronaca
Typography

Sottrae 50 euro all'addetto di un distributore di carburanti e gli sferra un pugno. Viene rintracciato e bloccato dopo un inseguimento, dai carabinieri

Rapina e resistenza a Pubblico Ufficiale: di questi reati dovrà rispondere Giuseppe Sambito, diciannovenne tarantino, con precedenti a carico. L’autore della rapina avrebbe minacciato la sua vittima per poi sottrargli una banconota da 50 euro e colpirlo al volto con un pugno, dileguandosi infine per le vie del rione Tamburi, a bordo di uno scooter. I carabinieri della Centrale Operativa del Comando Provinciale di Taranto sono intervenuti sul luogo della rapina e, in seguito a rapidi accertamenti, che hanno fatto seguito alla minuziosa descrizione della vittima, hanno avviato le ricerche. Poco dopo il giovane è stato rintracciato mentre si avviava verso il Borgo antico. Ne è scaturito un breve inseguimento, nel corso del quale il diciannovenne, per evitare di essere bloccato, ha imboccato diverse strade contromano, mettendo in pericolo l’incolumità dei numerosi pedoni che a quell’ora affollano le vie del centro storico. La fuga è finita nei pressi di via Duomo, dove i carabinieri hanno affiancato e bloccato il soggetto che, immediatamente perquisito, è stato tratto in arresto. Giuseppe Sambito è stato condotto in carcere.

Fanizza Group Carglass