23
Mar, Ott

Sequestro beni per oltre 4 mln di euro: anche un laboratorio a Statte

Sequestro beni per oltre 4 mln di euro: anche un laboratorio a Statte

Cronaca

Da anni riscuotevano tributi per il Comune di Bitonto ma in realtà ne intascavano le somme. Questa l'accusa a carico di due imprenditori nel barese. Sequestrati beni immobili per oltre 4 milioni di euro. Tra questi un laboratorio artigianale a Statte

Sequestro preventivo per un valore di 4,3 milioni di euro è stato eseguito dalla Guardia di Finanza di Bari su disposizione della Corte dei Conti nei confronti delle società Siart Immobiliare e Cerin, entrambe di Bitonto, riconducibili secondo fonti Ansa agli imprenditori Giuseppe Donato e Mario Colapinto. In tutto sequestrate tredici particelle immobiliari tra cui un laboratorio artigianale a Statte. Le accuse a carico dei due, da anni concessionari della riscossione tributi per il Comune di Bitonto, sono di appropriazione indebita e peculato. Milioni gli euro i tributi versati dai contribuenti e finiti si presume nelle tasche degli imprenditori. Sottoposti a sequestro preventivo anche l'Istituto Pontificio delle Maestre Pie Filippine situato a Santo Spirito, un locale a Bitonto, un immobile a Palese e numerosi terreni.

Fanizza Group Carglass