Breaking news
Domenica, 10 Dicembre 2017
Incidente nella notte. Scontro sulla Statale 172: un ferito

Sequestrati beni per 6 mln

Cronaca
Typography

Omessa dichiarazione e occultamento e distruzione di documenti contabili: per questo sono stati segnalati all'Autorità Giudiziaria due imprenditori tarantini

I Finanzieri del Gruppo di Taranto hanno eseguito un decreto disequestro preventivo “per equivalente” di beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie per un ammontare complessivo di 6 milioni di euro, nei confronti dei due amministratori di una società tarantina esercente l’attività di commercio al dettaglio di utensili per la casa, cristallerie e vasellame.
Il provvedimento cautelare, emesso dal G.I.P. del Tribunale di Taranto, Dott. Giuseppe Tommasino, su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale, Dr.ssa Giovanna Cannarile, consegue ad una verifica fiscale eseguita dal Reparto, al termine della quale sono stati constatati, per il recupero a tassazione in materia di imposte dirette, ricavi non dichiarati per 12,4 milioni di euro ed I.V.A. evasa per 2,8 milioni di euro.
I titolari della società sono stati segnalati a piede libero all’Autorità Giudiziaria per “Omessa dichiarazione” e di “Occultamento e distruzione di documenti contabili”.
Il sequestro di oggi ha riguardato, oltre che beni mobili ed immobili, anche quote societarie e somme di denaro depositate in un conto corrente bancario.

Fanizza Group Carglass