17
Lun, Dic
BREAKING NEWS
Domenica, 16 Dicembre 2018
TARANTO VITTORIOSO PER 1-0 A POMIGLIANO. Prima marcatura in rossoblù per l'attaccante Croce

Taranto, omicidio anziano: fermato muratore 27 enne

Taranto, omicidio anziano: fermato muratore 27 enne

Cronaca

Avrebbe confessato il muratore di 27 anni ritenuto responsabile della morte di un pensionato tarantino. L’uomo si sarebbe presentato spontaneamente dai Carabinieri. Alla base del gesto un diverbio per una piccola somma di denaro

Si è consegnato spontaneamente al Comando dei Carabinieri di Taranto, l’operaio tarantino di 27 anni, Cosimo Casone ritenuto il responsabile dell’omicidio dell’83 enne pensionato, Mario D’Amato. L’uomo ha confessato di aver ucciso l’anziano rinvenuto cadavere nella sua abitazione in via Diego Peluso, la scorsa sera. Giunti presso l’appartamento dell’83 enne i militari hanno accertato la presenza del corpo esanime. Sul posto sono giunti anche il Pubblico Ministero, Dottoressa Giovanna Cannarile, accompagnata dal medico legale e dai militari della Sezione Investigazioni Scientifiche del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Taranto.

Dall’esito degli esami preliminari, sarebbe confermata la causa del decesso. Il poveretto sarebbe stato strangolato, dinamica ritenuta compatibile con i fatti riferiti dallo stesso muratore. Il 27 enne pare conoscesse la vittima, dalla quale si è recato nella serata di ieri, intorno alle 21. I due avrebbero litigato per una piccola somma di denaro, diverbio poi degenerato. La vittima avrebbe colpito con un bastone l’uomo che ha reagito stringendo le mani intorno al collo dell’anziano fino a soffocarlo. Il 27 enne è stato dichiarato in stato di fermo per il reato di “omicidio” e condotto nel carcere di Taranto, in attesa dell’udienza di convalida che si terrà nei prossimi giorni.

Fanizza Group Carglass