26
Mer, Giu

Taranto: a giudizio ex assessore Puglia

Taranto: a giudizio ex assessore Puglia

Cronaca

La Procura di Taranto ha emesso un decreto di citazione diretta a giudizio nei confronti dell’ex assessore allo Sviluppo economico Mazzarano. L’accusa di corruzione durante la campagna elettorale del 2015

La procura di Taranto ha emesso un decreto di citazione diretta a giudizio dinanzi al Tribunale monocratico di Taranto nei confronti dell'ex assessore allo Sviluppo economico ed attuale consigliere regionale del Pd Michele Mazzarano, accusato di corruzione elettorale all’indomani della messa in onda di una puntata di Striscia la notizia, e di Emilio Pastore, responsabile di aver denunciato alla trasmissione televisiva il presunto scambio di favori in occasione della campagna elettorale del 2015. A riferirlo l’Ansa che precisa che l'atto è stato firmato dal procuratore Capristo e dall'aggiunto Carbone. La prima udienza si terrà il 6 marzo prossimo L'ex assessore si è sempre dichiarato estraneo ai fatti respingendo le accuse, ma proprio in virtù delle dichiarazioni decise di rassegnare le dimissioni dalla giunta regionale. "Ero convinto di aver già dimostrato ai magistrati tarantini la mia totale estraneità ai fatti. - ha precisato Mazzarano - Sarà il processo la sede dove dissipare definitivamente ulteriori dubbi laddove ce ne fossero". Secondo l'accusa, spiega l’agenzia, Mazzarano, candidato alle elezioni regionali del 2015, avrebbe promesso a Pastore l'assunzione di due figli presso una ditta privata, ottenendo in cambio la promessa del voto della sua famiglia e di altri.

Fanizza Group Carglass