Breaking news
Martedì, 23 Gennaio 2018
Pregiudicata tarantina finisce in carcere. Ha violato per venticinque volte le prescrizioni imposte dalla misura alternativa

Sicurezza in Tribunale. Urgono interventi

Attualità
Typography

Problemi per il riscaldamento, ma anche alla rete idrica e all'impianto elettrico nel Palazzo di Giustizia di Via Marche: lo evidenzia una nota della Uil PA

"Ancora disagi per il personale e per l’utenza del Palazzo di Giustizia di via Marche a Taranto costretti a lavorare e a fornire i servizi in condizioni estremamente precarie a causa dei ripetuti guasti agli impianti idrici e di riscaldamento dovuti alla vetustà degli stessi e alla mancanza di manutenzione e di assistenza tecnica". Rileva l'esigenza di intervenire con lavori di manutenzione di diverso tipo Giuseppe Andrisano, Segretario Territoriale della Uil PA.
"Una situazione al limite della sopportazione che potrebbe portare a breve a iniziative di mobilitazione del personale per sollecitare chi di competenza a verificare se la struttura è idonea e se insistono le necessarie certificazioni in materia di sicurezza e salubrità degli ambienti di lavoro previste dal T.U. 81/2008 .A nulla sono valse le nostre rimostranze e i rilievi proposti agli stessi organismi, SPESAL, ASL e Ispettorato del Lavoro in primis che ad oggi non sono intervenuti, nonostante il recente episodio di principio di incendio nei locali dell’archivio dell’ufficio del GIP posto al piano terra .
Serve allora un impegno corale di tutti i rappresentanti della Giustizia di Taranto che all’unisono rappresentino l’urgenza di aprire una fase straordinaria degli interventi più immediati, riscaldamento, rete idrica e impianto elettrico sollecitando la Prefettura e le Istituzioni Locali e Regionali a farsene carico per scongiurare il rischio di un blocco dell’attività giudiziaria.
Non servono le voci stonate di chi guarda l’interesse particolare, come nel caso che ci risulta di una dote finanziaria regionale già utilizzata a favore degli uffici della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Taranto". La UIL garantisce che continuerà a lottare convintamente per assicurare ai lavoratori del Palazzo di Giustizia di Taranto la salubrità e la sicurezza degli ambienti e per garantire all’utenza la qualità dei servizi giudiziari erogati da tutti gli operatori.

Fanizza Group Carglass