14
Ven, Dic

'Taranto Respira': “No ai falò alla diossina”

Taranto Respira: “No ai falò alla diossina”

Attualità

No ai falò di San Giuseppe. Così il Movimento Civico “Taranto Respira” esprime perplessità circa i festeggiamenti in occasione delle festività di San Giuseppe. “Nulla è rimasto della pluricentenaria tradizione”

No ai falò di San Giuseppe. Così il Movimento Civico “Taranto Respira” esprime perplessità circa i festeggiamenti in occasione delle festività di San Giuseppe. “Nulla è rimasto della pluricentenaria tradizione, fortemente identitaria, dove sacro e profano si intrecciavano nel rito propiziatorio del fuoco che bruciava le brutture del passato e, con le fiamme che toccavano il cielo, ci si apriva a nuove speranze. – spiega la portavoce Vittoria Orlando - Oggi assistiamo attoniti al progressivo ammassarsi non di legno e trucioli, di fascine e ramaglie ma di poltrone, divani, mobili verniciati, materiali di plastica e vetroresina tra condomini periferici densamente abitati o addirittura nei pressi di case di cura. E’ una situazione denunciata da anni e anni, divenuta ormai una consuetudine radicata in una parte della popolazione, a quanto pare, dura a morire”.

Il Movimento, sostenuto dal consigliere Vincenzo Fornaro, chiede dunque alle istituzioni “di impedire sul nascere questa barbara usanza, testimonianza non solo di illegalità, inciviltà e arroganza ma anche causa di gravi danni alla salute dei cittadini", "la combustione di questi materiali - conclude - produce diossine e veleni in un territorio già fortemente interessata da fabbriche notevolmente impattanti” .

Fanizza Group Carglass