16
Ven, Nov

Sedie ‘job’ anche nel tarantino: un gesto di civiltà

cr ph Enrico Galletti

Attualità

Spiagge pugliesi più accessibili e più amiche degli animali. La Regione dota i Comuni costieri di sedie da mare per disabili e allarga la possibilità di portare sotto l'ombrellone gli animali da compagnia. Ora anche alcune spiagge nel tarantino assorbono il provvedimento

Spiagge pugliesi più accessibili e più amiche degli animali. La Regione dota i Comuni costieri di sedie da mare per disabili e allarga la possibilità di portare sotto l'ombrellone gli animali da compagnia. In particolare è consentito l'accesso agli stabilimenti degli animali cosiddetti "salvavita", come, ad esempio, i "diabetic alert dogs", i cani addestrati a riconoscere le crisi ipoglicemiche e iperglicemiche delle persone affette da diabete. Ma tra le novità dell'Ordinanza Balneare 2018 vi è anche lo stanziamento di 250 mila euro per l’acquisto di sedie ‘job’ per disabili consegnate ai Comuni costieri. Fino ad oggi un provvedimento assorbito solo da singoli comuni, mentre la Puglia ne ha imposto l’obbligo a livello regionale. Trani, Carovigno, il Gargano, ma anche Torre Ovo e Lizzano si sono attrezzate in direzione di un gesto di civiltà ma anche un segno etico significativo.

L’ordinanza segue il caso eclatante della coppia di anziani coniugi immortalati da un utente su una spiaggia in Sardegna nel 2017. Lei in carrozzina e lui sotto ad un sol leone a percorrere il chilometro e mezzo circa che separa il mare dal parcheggio. Un gesto d’amore che non è passato inosservato, ma anche ahimè il sintomo di una profonda disattenzione ai bisogni essenziali di chi vive una disabilità che ora trova nella istituzionalizzazione di un bilancio ad hoc un compromesso.

Fanizza Group Carglass