13
Mar, Nov

Morte gambiano: gara di solidarietà per rientro feretro in patria

Morte gambiano: gara di solidarietà per rientro feretro in patria

Attualità

Sarà rimpatriata nei prossimi giorni la salma di Amadou Jawo, il 22enne del Gambia che lunedì scorso si è tolto la vita nell’abitazione che condivideva con alcuni connazionali a Castellaneta Marina. Il giovane pare fosse depresso per il diniego alla richiesta di status di rifugiato

Sarà rimpatriata nei prossimi giorni la salma di Amadou Jawo, il 22enne del Gambia che lunedì scorso si è tolto la vita nell’abitazione che condivideva con alcuni connazionali a Castellaneta Marina. Grazie alla gara di solidarietà avviata da alcune associazioni, tra cui Babele e Arci, e da donazioni giunte da tutta Italia sono stati raccolti oltre 4 mila e duecento euro. Il 22 enne era in attesa dell’esito del ricorso contro il rigetto alla sua richiesta di status di rifugiato quando ha compiuto l’estremo gesto. Il rimpatrio previsto per mercoledì prossimo, era stato sospeso per un errore sulla data di nascita. “Quella che compare sul nulla osta del pm - riferisce una operatrice vicina all'associazione Babele all’Ansa - non corrisponde a quella del Consolato. Bisognerà prima risolvere questo intoppo”. Il feretro, quando sarà dato il via libera, verrà trasferito in aeroporto per Banjul, capitale del Gambia.

Fanizza Group Carglass