13
Mar, Nov

Spataro: il procuratore tarantino esempio di accoglienza

Spataro: il procuratore tarantino esempio di accoglienza

Attualità

In controtendenza rispetto al recente approccio del Governo che mira a restringere le maglie della accoglienza, il procuratore tarantino Armando Spataro decide che a dare una mano negli uffici della procura di Torino saranno proprio alcuni richiedenti asilo

In controtendenza rispetto al recente approccio del Governo che mira a restringere le maglie della accoglienza, il procuratore tarantino Armando Spataro decide che a dare una mano negli uffici della procura di Torino saranno proprio alcuni richiedenti asilo. Firmato nella giorna

ta di ieri un protocollo di intesa con la coopertativa sociale torinese 'L’isola di Ariel’. I migranti si impegneranno a prestare attività di volontariato laddove manca il personale. “In base all’accordo – ha precisato Spataro in una nota, come riportato da TgSky24.it  - il nostro ufficio, che soffre di carenza di personale amministrativo, potrà utilizzare per lavori materiali semplici da 4 a 6 volontari, previamente selezionati, ospitati presso centri gestiti dalla cooperativa, in attesa della decisione sulle loro istanze di asilo”. Inoltre, precisa il magistrato, “Nessun onere finanziario peserà sulla Procura di Torino e sul Ministero di Giustizia”.

Il progetto si propone di sollevare gli ospiti del centro di accoglienza da una situazione di disagio causato talvolta dalla assenza di una qualsiasi attività a carattere sociale o lavorativo. “Come richiamato dal Ministero dell'Interno nel Piano nazionale di accoglienza del 2016 - continua il magistrato - è utile porre in essere percorsi finalizzati a superare la condizione di non operosità dei richiedenti ospitati sul territorio attraverso l'individuazione di attività di volontariato o di servizi utili alla collettività”.

Fanizza Group Carglass