19
Mar, Mar

Suicidio sventato sul Ponte: targa ai poliziotti

Suicidio sventato sul Ponte: targa ai poliziotti

Attualità

Il Sindaco della Città di Mottola ha consegnato una targa di riconoscimento al Sovrintendente Lorenzo Greco ed all’Assistente Capo Angelica Mariano della Squadra Volante della Questura di Taranto per aver salvato una ragazza 22enne dall'insano gesto

Nel tardo pomeriggio del 17 luglio scorso, sulla scorta di numerose segnalazioni alla Sala Operativa, l’equipaggio della Volante composto dai due premiati individuarono la ragazza che aveva già superato entrambe le barriere metalliche del Ponte Punta Penna, dimostrando in maniera inequivocabile la sua intenzione di suicidarsi e rimanendo in bilico sul ciglio del cordolo esterno della struttura del ponte.
I due operatori, compresa subitaneamente la gravità della situazione, cercarono dapprima un contatto verbale con la giovane, anche per sondarne gli umori e le possibili reazioni.
Alle esortazioni di desistere dai propositi suicidi, la ragazza, in lacrime e rifiutando ogni aiuto, rispose che in quel gesto lei intravedeva l’unica soluzione possibile a tutti i suoi problemi.
Ecco che, davanti alla gravità della situazione, i due poliziotti idearono la loro strategia. La poliziotta, parlandole, provava a distrarla e rassicurarla mediante un intervento improntato all’empatia. Il sovrintendente, in maniera fulminea, scavalcò il primo guardrail, si inerpicò sul secondo e, sorprendendo la ragazza alle spalle, l'afferrò saldamente sotto le braccia.
Nonostante i tentativi della ragazza di divincolarsi dalla presa che le avrebbe salvato la vita, continuando a manifestare la volontà di farla finita, il poliziotto è riuscito, sollevandola di peso, a riportarla in sicurezza al di la della seconda barriera metallica del ponte.

«Innanzitutto complimenti ai colleghi per la grande professionalità e senso del dovere con il quale sono riusciti ad evitare una tragedia, rischiando la loro stessa incolumità – commenta Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap) – un grazie va anche al sindaco di Mottola che con il suo gesto, ha riconosciuto dignità a quelli che sono i sacrifici quotidiani di tanti uomini e donne in divisa, i quali, mentre fanno il proprio dovere, rischiano la vita molto spesso nel disinteresse di tutti perché “sono poliziotti e quello è il loro lavoro”. Si, sono poliziotti – conclude Paoloni – ma sono prima di tutto uomini, e l’apprezzamento sincero per ciò che fanno ogni giorno, è la più grande ricompensa».

Fanizza Group Carglass