22
Mer, Mag

Traffico cavallucci marini, Melucci: “Chiedo massima severità”

cr ph VeraLeaks

Attualità

La notizia del traffico di cavallucci marini provenienti dal mar Piccolo e dal mar Grande e destinati al mercato cinese scuote l’opinione pubblica. Sulla questione interviene il primo cittadino: “Disposti sistemi di videosorveglianza”

La notizia del traffico di cavallucci marini provenienti dal mar Piccolo e dal mar Grande e destinati al mercato cinese scuote l’opinione pubblica. Anche da Palazzo di Città un duro monito e l’avvio delle verifiche necessarie. “Stiamo affrontando ancora grandi sfide ambientali e generazionali, - spiega il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci - è inspiegabile che ci sia anche chi attenta alla bellezza che abbiamo intorno, chi ferisce madre natura che, quasi da sola, sta rimediando alle ferite del nostro territorio, e tutto per pochi quattrini. Non è un caso che per l’effigie del nuovo Ecomuseo della Paluda La Vela e del Mar Piccolo, tra le altre, si fosse scelta la riproduzione di un delizioso ippocampo. Era ed è la speranza che vogliamo coltivare insieme a tutti i nostri concittadini, specie i più giovani”.

A tal fine l’Amministrazione “metterà a disposizione dell’Autorita’ competente le eventuali informazioni del suo attuale sistema di videosorveglianza lungo la zona interessata e sta avviando il rafforzamento di questa rete di rilevamento”, e conclude il primo cittadino “nel contempo verrà predisposto da subito servizi di controllo integrativi da parte della Polizia Locale”.

Condivide l'iniziativa assunta dal primo cittadino  anche WWF Taranto: "Le attività illecite sul Mar Piccolo sono state denunciate in tutte le sedi possibili dalla nostra associazione e dal suo comitato tecnico scientifico - spiega il presidente Fabio Millarte - che ha portato la problematica anche all'attenzione dell'osservatorio Galene, della Guardia Costiera e del nucleo Carabinieri Forestale. Durante le attività di sorveglianza previste dal progetto ecomuseo del Mar Piccolo, condotte insieme all'associazione di protezione civile ARPEC PUGLIA,  le squadre di sorveglianza hanno ritrovato reti a maglia stretta, che abbiamo prontamente segnalato alla Guardia Costiera. - aggiunge - Le nostre denunce purtroppo hanno trovato conferma anche nella pubblicazione dell'indagine giornalistica di Veraleaks ripresa da diverse testate nazionali". 

Fanizza Group Carglass