20
Ven, Set

Salam partecipa alla Biennale della prossimità

Salam partecipa alla Biennale della prossimità

Attualità

Significativo gesto di pace questa sera alle ore 20.00, presso la chiesa di Sant’Andrea degli Armeni; nell'occasione sarà possibile visitare la struttura edificata nel XIV secolo

Nell’ambito delle iniziative previste all’interno della Biennale della prossimità, in corso di svolgimento in questi giorni (dal 17 al 19 maggio) nella suggestiva cornice della città vecchia di Taranto, l’Associazione Salam, questa sera intorno alle ore 20 presso la chiesa di Sant’Andrea degli Armeni, spezzerà il pane per strada, prodotto dagli ospiti dello SPRAR di Martina Franca con la lavorazione artigianale tipica dei paesi arabi offrendolo a tutti coloro i quali vorranno accettarne un pezzo. Sarà un gesto meramente simbolico, quello del pane, cibo di pace che accomuna tutte le grandi religioni monoteistiche del pianeta, dal Cristianesimo, all’Islam, passando per l’Ebraismo. Il pane, infatti, è spesso il fulcro di complesse cerimonie religiose; si pensi solo all’Eucarestia Cristiana, in cui la condivisione significa l’adesione ad uno stesso ideale etico-morale e progetto di vita. Nelle feste laiche, invece, tale dono agli ospiti celebra il senso della più alta e disinteressata ospitalità. Il pane, dunque, come alimento di unione tra i popoli del Mondo. L’iniziativa è aperta a tutti, in particolare a coloro i quali fanno dei valori della pace e della fratellanza i propri capisaldi di vita. In questa occasione sarà altresì possibile visitare la Chiesa di Sant’Andrea degli Armeni, edificata nel XIV secolo, ricostruita nel 1573 e restaurata nel 2008.

 

Fanizza Group Carglass